Campania

Capua, al Rua i reggimenti scendono da dieci a otto

Il generale Antonio De VitaCAPUA. “E’ presumibile che il numero di reggimenti addestrativi in Italia venga ridotto da dieci a due”. E’ quanto affermò a maggio del 2007, a Trieste, sede del 1° Reggimento “San Giusto”, l’allora Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, il Generale di Corpo d”Armata Filiberto Cecchi, …

…rispondendo ai giornalisti che gli chiedevano del futuro del Reggimento Addestramento Volontari San Giusto che dipendeva organicamente dal RUA (Raggruppamento Unità Addestrative) sito presso la Caserma “Oreste Salomone” di via Brezza, attualmente agli ordini del Generale di Divisione Antonio De Vita. “Conseguentemente al processo di assottigliamento del contingente di volontari, – continuò Cecchi – che diminuiranno tra le quattromila e le cinquemila unità nei prossimi anni, portandoci così a regime, non possiamo pensare di mantenere attivi tutti e dieci i reggimenti addestrativi (RAV). In relazione a ciò – concluse – deve essere adeguata anche la struttura addestrativa”. La notizia non giunse allora inaspettata, soprattutto per chi è addentro alla materia militare, ma preoccupava principalmente le decine di migliaia di giovani ventenni che ambivano ad indossare la mimetica. E la notizia si è puntualmente avverata. Alcuni giorni orsono è stato sciolto prima il RAV del 78° Reggimento “Lupi di Toscana”, nato nel 1862 come VIII^ Reggimento Granatieri di Sardegna e dallo scorso 31 marzo anche lo storico 1° Reggimento “San Giusto”, il più antico d’Italia essendo diretta dipendenza del 1° Reggimento Re del 1624, del quale il reggimento nel 1975 assunse storia e tradizioni, tra cui la famosa “Cravatta rossa”, segno distintivo dell’Unità. Alle due cerimonie ha preso parte, non senza un pizzico di rimpianto, anche il Generale De Vita che ha visto passare i RAV da dieci ad otto ed in un futuro prossimo ci saranno altri tagli. Nella caserma “Salomone”, struttura che è stata concepita per accogliere ben 3.000 militari (inizialmente era destinata alla Guardia di Finanza), trovano dislocazione: il Raggruppamento Unità Addestrative (RUA), attualmente comandato dal generale di divisione Antonio De Vita, il 17° Reggimento Addestramento Volontari “Acqui” ed il 47° Reggimento Addestramento Volontari “Ferrara”. Dal comandante De Vita dipendono ora otto unità addestrative a livello reggimento, deputate alla formazione di base dei volontari in ferma prefissata e degli Allievi Sergenti della Forza Armata Esse trovano ubicazione nelle sedi di Verona, Ascoli Piceno (l’unico destinato alla donne volontarie), Chieti, Sulmona, Cassino, Capua (2) e Potenza.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico