Aversa

Rifiuti incendiati nei campi, appello del Wwf

Alessandro Gatto AVERSA. “Segnaliamo immediatamente gli incendi perché portatori di gas cancerogeni”. La denunzia, l’appello viene dal rappresentante cittadino del Wwf Alessandro Gatto che invita soprattutto i contadini a farsi portavoce di questi episodi che concorrono non poco all’inquinamento ambientale.

“Quando si vedono quei fumi neri dell’incendio dei rifiuti (pericolosi o non pericolosi) che si levano dalle campagne dell’agro aversano – scrivono gli ambientalisti – si deve sempre ricordare che quelle molecole sprigionate da quegli incendi sono pericolosissime per la nostra salute e la salute dell’ambiente. Sono diossine e molecole simili! Non si tratta, infatti, solo delle famigerate diossine: si tratta di tantissime sostanze che se inalate o ingerite direttamente o attraverso alimenti contaminati possono provocare tumori, malattie respiratorie e tante altre patologie più o meno pericolose”. “Il Wwf – continua Gatto – chiede soprattutto agli agricoltori che vivono e lavorano quotidianamente nelle campagne dell’agro aversano di denunciare e segnalare alle forze dell’ordine (Carabinieri, Polizia, Guardia di Finanza, Vigili Urbani, ecc.) chi commette tali atti criminali. E’ indispensabile la collaborazione di tutti altrimenti non riusciremo mai a fermare questo fenomeno pericolosissimo! E’ assurdo pensare che in tutt’Italia solo in questo territorio si verificano tali atti dolosi che mettono a repentaglio la vita di tutti quanti noi. Chiediamo ai Sindaci dei comuni dell’agro aversano di intensificare i controlli e chiedere ancora con maggior vigore una presenza eccezionale dello Stato in questo settore del controllo ambientale, perché la situazione ambientale dell’agro aversano è davvero eccezionale”. Gatto coglie l’occasione per preannunziare una novità positiva quando conclude: “Stiamo formando un nucleo provinciale di Guardie Ecologiche Volontarie del Wwf che avrebbero piacere di affiancare forze di polizia locale e non per il controllo del territorio sul fronte rifiuti ed inquinamento ambientale. Abbiamo già avviato una serie di contatti con alcuni comuni dell’agro aversano, tra cui Aversa e Villa di Briano per realizzare progetti di questo tipo”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico