Aversa

Bilancio, banco di prova per Ciaramella

Mimmo CiaramellaAVERSA. Detta i tempi dell’approvazione del bilancio per l’anno in corso il sindaco azzurro di Aversa Mimmo Ciaramella, ma lo fa in un clima quasi surreale, dove sono in molti a pensare che questo banco di prova potrebbe non essere superato giungendo, di fatto, a nuove elezioni amministrative nella primavera del prossimo anno.

Ed in questo senso si è già scatenato una sorta di toto sindaco per individuare chi dovrebbe sostituire il primo cittadino nel caso in cui la presunta fronda anti Ciaramella dovesse andare in porto in tempi relativamente brevi. Mercoledì scorso il sindaco ha illustrato la bozza di bilancio ai rappresentanti dei partiti che compongono la maggioranza di centro destra con l’intesa di rivedersi ieri sera in un interpartitico che ha apportato le correzioni ritenute utili . Tra oggi e domani l’ufficio comunale addetto al bilancio curerà la redazione finale per consentirne l’approvazione in giunta, possibilmente, nella giornata di giovedì. Dal varo dell’esecutivo saranno necessari quaranta giorni per portare il documento contabile all’esame del consiglio comunale. Ed è in quella sede che i presunti e probabili franchi tiratori potrebbero impallinare Ciaramella. Quest’ultimo, tutt’altro che preoccupato dalle voci che si susseguono e confortato dalle dichiarazioni di volontà di stabilità politica da parte del segretario di Forza Italia, Nicola Golia, conferma quanto già dichiarato: “Al momento non vedo problemi particolari. Noi, come esecutivo, siamo impegnati nella redazione del bilancio. Un bilancio che serve per portare avanti una concreta azione amministrativa in settori importanti come quelli dei rifiuti (dove dovrà essere rinnovato il contratto con il GeoEco) e delle opere pubbliche. E’ compito della politica, invece, decidere cosa fare e quale soluzione trovare per giungere alla fine della consiliatura. Da parte mia sarò pronto ad ascoltarli quando me lo chiederanno”. C’è, però, chi ipotizza che i conti con il sindaco che ha “osato” sfidare il gotha cittadino di Forza Italia saranno fatti proprio in occasione dell’approvazione del bilancio. Ancora una volta viene indicato come avversario interno di Ciaramella il consigliere regionale Giuseppe Sagliocco che non ha mai fatto mistero di una diversa visione politica rispetto al primo cittadino. A concorrere, poi, alla poltrona del sindaco potrebbero essere o lo stesso Sagliocco o l’attuale vice di Golia, l’avvocato Raimondo Ciriello, considerato un pupillo del consigliere regionale, o l’attuale consigliere comunale Elia Barbato. Si tratta, ovviamente, di voci che potrebbero essere smentite nel giro di qualche settimana dall’approvazione dello strumento contabile e dal prosieguo tranquillo dell’esecutivo di tecnici definito Ciaramella-bis. Intanto, convocato per il pomeriggio del prossimo 29 aprile, il consiglio comunale che discuterà della costituzione di due nuove commissioni consiliari: per il controllo e la garanzia e per lo studio e approfondimento delle problematiche dell’aumento e dell’incidenza dei tumori e delle malformazioni congenite sul territorio, chiesta a più riprese dal consigliere comunale del Partito Socialista Amedeo Cecere.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico