Aversa

Atletica aversana, apertura su pista

il podio dei 600 metri esordientiAVERSA. Apertura “freddina” dell’attività su pista provinciale, non tanti i partecipanti presenti al Comunale di San Marcellino, ma comunque non sono mancati buoni risultati tecnici.

Da far rilevare come fa la sua prima uscita la Direzione Didattica di Trentola Ducenta, che grazie al progetto avviato dalla Federatletica provinciale, presso la sezione Ciento, riesce a portare sul campo una ventina di giovanissimi che mettono a segno anche qualche bella prestazione da podio. In gara anche la Direzione Didattica “Rodari” di Lusciano e i giovani della Scuola Media di San Marcellino. Ma andiamo con ordine, nelle prove di velocità il più veloce in senso assoluto sui 60 metri è Alberto Palmiero (Arca Aversa) che corre in 9.1, mentre tra le donne spicca Francesca Martino (Scuola Media San Marcellino). Nel salto in alto maschile sale a 1,43 Giovanni Massimo del Mattei di Aversa, mentre tra le donne bastano 125 cm a Michela Di Tella (San Marcellino) per mettere tutte in fila. Dalla pedana del getto del peso vanno forte i ragazzi di San Marcellino, con una doppietta di Francesco Martino su Ivan Slyvco, mentre tra i cadetti c’è la coppia aversana composta da Vincenzo Andreozzi e Stefano Cammarosano a dominare. Nel lungo esordienti femmine la prima vittoria trentolese. Grazie a Teresa Di Costanzo, mentre nella pari categoria maschile a vincere ci pensa Roberto Nilo (Arca Aversa). Nella gara dei 600 metri bis vittorioso per Alberto Palmiero, alle sue spalle il “luscianese” Ardit Demiri, terzo il casalucese Gianluca Guida. Dai 1000 metri arrivano le migliori prestazioni tecniche, tra i ragazzi Ivan Slyvco (San Marcellino), batte Davide Nilo (Arca Aversa) per entrambi un crono importante rispettivamente di 3.16 e 3.16.5, al terzo posto finisce Nicola Palmiero (San Marcellino) con 3.40.7. Nella prova cadetti gara solitaria per Antonio Cacciapuoti che chiude con un buon 2.56.0, ottima carta di presentazione per quella che sarà la lunghissima stagione all’aperto 2008.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico