Trentola Ducenta

I Socialisti organizzano incontri per “ascoltare” i cittadini

Raffaele Di LauroTRENTOLA DUCENTA. La sezione del Pse (Partito Socialista Europeo) di Trentola Ducenta, assieme al gruppo giovanile, ha organizzato una serie di riunioni, ogni mercoledì della settimana, alle ore 20.30, nella propria sede di via Roma 111.

Il responsabile di collegio Raffaele Di Lauro, unitamente ai compagni socialisti, invita agli incontri “donne, uomini e tutti i cittadini che sentono il dovere di collaborare alla vita sociale della nostra comunità in modo costruttivo, o chi semplicemente sente di voler essere ascoltato”. “L’opportunità – continua il consigliere comunale – è quella di un libero scambio di opinioni ed idee, per poi produrre progetti volti a favorire e migliorare la Città, al di là dell’appartenenza politica vera e propria, perché siamo fermamente convinti che tutti, e in special modo i nostri giovani, abbiano il compito di dare le giuste ‘Ragioni’ all’appartenenza partitica e di dare un senso alla politica che oggi ci allontana da essa più che avvicinarci a se stessa”. Ciò, per Di Lauro, “si ottiene confrontandosi con gli altri, mai in modo violento (come fanno alcuni noti professionisti del nostro paese se pur dialetticamente) comprendendo il mondo che ti circonda, interpretarlo e quindi trasformarlo e non sfruttarlo a proprio piacimento. L’obiettivo deve essere il ripristino del ‘diritto’ e del ‘dovere’ di cittadini attraverso percorsi di legalità e trasparenza”. “Vorremmo ricordare anche noi – conclude Di Lauro – qualche frase famosa e creandone anche qualcuna senza però la presunzione di essere ‘Professori’ o i ‘Nuovi Scienziati’ di turno: “Le circostanze fanno l’uomo non meno di quanto l’uomo faccia le circostanze” (Karl Marx). “Sì scompare rinunciando alla lotta, ma si scompare anche scegliendo la via della viltà e di un avvenire subalterno. Noi Socialisti Riformisti e Democratici non vogliamo scomparire perché non siamo subalterni a nessuno” (Enrico Boselli). Il ‘Socialismo Democratico’ è anche il ‘futuro’ basta che sappiamo ascoltare e vedere anche oltre”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico