Trentola Ducenta

Elezioni, Trentola Ducenta presenta un “poker”

Luigi CassandraTRENTOLA DUCENTA. La comunità di Trentola Ducenta non può certamente dirsi seconda agli altri comuni dell’agro aversano nella sempre vivace “lotta” per dare contenuto alle liste dei candidati per Camera e Senato.

Tra le candidature in Campania 2 alla Camera spiccano senza dubbio i nominativi di Luigi Cassandra, posto in posizione n. 12 per l’Udc di Casini, nella lista “Di Pietro Italia dei Valori” ritroviamo il vicesindaco dell’amministrazione comunale, Nicola Grassia. Al numero 24 della lista della Sinistra Arcobaleno c’è invece Giuseppina Pirozzi , attuale assessore alle Pari Opportunità. Anche al Senato, sempre per la Campania, nella lista del Partito Socialista c’è Raffaele Di Lauro, da sempre emblema dei socialisti locali ed attualmente consigliere comunale.

Nicola GrassiaRaffaele Di LauroUn bel poker che viene fuori dalla lista Arcobaleno-Uniti per Trentola Ducenta, che alle ultime elezioni comunali ha sbaragliato il campo, mettendo in minoranza la Casa delle Libertà. Certo che le posizioni in lista dei vari candidati non sono quelle da “big”, ma già il fatto di esserci e così numerosi rappresenta un bel biglietto da visita per la città di Trentola Ducenta.Nulla di particolare invece da segnalare proprio dall’altra metà della politica locale, da quel Popolo della Libertà che fa capo a Silvio Berlusconi che invece non ha alcun candidato locale rappresentato. Con una nota dell’Udc cittadino, firmata da Angelo Pezone, si rileva come l’interesse per la candidatura di Luigi Cassandra sia riuscita a galvanizzare l’entourage del gruppo che oggi vede insieme i consiglieri comunali Antonio Marino, Carlo Russo, Saverio Misso, Luciano D’Alessio, Alfredo Candigliota, Domenico Pagano, Filippo Zagaria, Michele Conte, Nicola Picone, Giuseppe Coppola, oltre che lo stesso Cassandra.

Giuseppina Pirozzi“…abbiamo avuto una rappresentanza nella lista dei candidati alla Camera – riporta Angelo Pezone – nella persona di Luigi Cassandra, grazie anche al supporto del segretario provinciale Angelo Consoli. Pertanto siamo chiamati a dare prova della forza del nuovo gruppo, infatti dei buoni risultati potrebbero avviare ad un percorso in ambito provinciale molto forte nel rappresentare l’agro aversano. Oggi parteciperemo ad una riunione del comitato provinciale per organizzare la campagna elettorale e chiedere all’On. Casini la sua presenza, nell’intento di dare vita ad un tour nelle diverse realtà dell’agro aversano, territorio molto legato ai valori della famiglia e del cattolicesimo, la sua presenza servirebbe per far scuotere quei valori democratici che sempre hanno contraddistinto il nostro territorio”. Fin qui le dichiarazioni del segretario dello scudocrociato che, giustamente, anche sulla scorta della “corazzata” che si è venuta a creare negli ultimi giorni intorno all’Udc in città, nutre forti speranze, quanto meno per mostrare la capacità di aggregazione che dovrebbe portare ad un successo anche numerico di voti.

Di certo, la situazione in seno all’attuale maggioranza cittadina non è però proprio delle migliori, dopo la ormai famosa delibera di riconoscimento a ruoli superiori di alcuni componenti della Polizia Municipale, la polemica si è fatta “calda”. Da un lato c’è chi difende l’operato della Giunta, mettendo in risalto la necessità di un atto dovuto che si trascinava dal lontano 2001, dall’altro chi invece legge tale delibera come un atto di netto “favoritismo” nei confronti di “amici e parenti”. Da qui la miccia di una lunga serie di polemiche che naturalmente va ad intrecciarsi con una lunga vigilia elettorale che non rende affatto pacato il dibattito interno.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico