Succivo

Via i cassoni dei rifiuti nei pressi del cimitero

Pietro Paolo RussoSUCCIVO. Rifiuti, nella piccola cittadina atellana la situazione va normalizzandosi e domani l’assessore con delega all’ambiente Pietro Paolo Russo farà liberare il campo sportivo dai cassoni utilizzati, in piena emergenza, per la raccolta dell’immondizia.

Cassoni che avevano sollevato le proteste dell’opposizione in merito alla localizzazione. “Oggi – ha esordito l’assessore Russo – sarà svuotato l’ultimo cassone e domani l’area del campo sportivo verrà liberata da questi contenitori”. Ricordiamo che i cassoni furono noleggiati a dicembre scorso, durante il periodo delle festività natalizie. Infatti, il sindaco Franco Papa, per fronteggiare l’emergenza rifiuti e dare un po’ di respiro alla cittadina, alla vigilia di Natale, con propria ordinanza, provvide al noleggio di 10 scarrabili per stiparvi provvisoriamente i rifiuti in giacenza sulle strade urbane. Questi furono collocati nell’area adiacente il campo sportivo a ridosso della cinta urbana dopo che sul posto furono eseguiti lavori di sterro e deposizione di teli i polietilene coperti da terreno pressato. “Oggi il paese è pulito. – ha esordito l’assessore Russo – Con sacrificio siamo riusciti a ritrovare una condizione di normalità e a liberare i cassoni dai rifiuti”. Una condizione che nei giorni scorsi è stata testimoniata dalle telecamere del Telegiornale Rai della Campania che ha mandato in onda un servizio su Succivo per gli ottimi risultati raggiunti nella raccolta differenziata. “La nostra cittadina è tra i duecento Comuni ricicloni. – ha spiegato Russo – Il paese è da anni impegnato nella raccolta differenziata ottenendo ottimi risultati, se non fosse stato per la situazione di emergenza in cui ci siamo trovati la percentuale di rifiuti differenziata sarebbe andata oltre il 35 per cento”. Insomma, sul fronte dell’immondizia iniziano ad arrivare le prime buone notizie. “Anche se le cose vanno meglio – ha chiosato Russo – c’è ancora qualche intervento importante da fare e riguarda soprattutto la periferia, mi riferisco all’area di Teverolaccio. Tuttavia, sono fiducioso e credo che nella prossima settimana riusciremo a liberare il sito storico dai rifiuti abbandonati sulle mura perimetrali”.

dal Corriere di Caserta, di Stefano Verde (12.03.08)

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico