Succivo

Convocato il Consiglio per giovedì 27 marzo

Antonietta D’ErricoSUCCIVO. Convocato il consiglio comunale, la seduta si terrà giovedì 27 marzo alle 18. Così è stato predisposto dal presidente dell’assise Antonietta D’Errico, dopo aver ascoltato il primo cittadino Franco Papa.

Ricco e interessante l’elenco degli argomenti in discussione. Cinque sono i punti all’ordine del giorno e tutti di un certo spessore politico amministrativo. Si parte con l’approvazione del Piano per la raccolta differenziata e dello schema di contratto per l’affidamento del servizio di igiene urbana alla società GeoEco e si chiude con due mozioni e ben 12 interrogazioni presentate dal gruppo di opposizione “Alleanza per le libertà”, che raggruppa i consiglieri Bartolomeo Luongo e Caterina Lampitelli, esponenti di Alleanza Nazionale, e Amedeo Perrotta del ‘Circolo della Libertà’. Tra le altre cose torna all’attenzione dell’assemblea cittadina la dipendenza comunale sita in piazza IV Novembre in Succivo, immobile che l’amministrazione comunale sta cercando vendere per far cassa, ma con scarso successo. Infatti, ben tre bandi per l’alienazione della struttura sono andati deserti, ora l’assise dovrebbe ritoccare il prezzo al ribasso per consentire al dirigente del settore di emanare un nuovo avviso di vendita. Per quanto, invece, attiene le due mozioni presentate dalla minoranza esse riguardano la Presidenza dell’Assise ed il Collegio dei revisori dei conti. In sostanza il capogruppo dell’opposizione, Luongo chiede alla maggioranza di indicare l’importante figura istituzionale e un revisore, l’obiettivo è di recuperare spazi di democrazia e di controllo, visto che attualmente, a causa dei mutamenti politici, lo schieramento di minoranza non esprime tali figure. La questione non mancherà di accendere la polemica e il dibattito politico, così come le dodici interrogazioni sempre a firma dell’opposizione. Interrogazioni che spaziano in vari settori della vita pubblica, dalla richiesta di informazione sullo stato dei lavori per il completamento del campo sportivo comunale, alla realizzazione del nuovo cimitero cittadino. Il tutto passando attraverso una serie di richieste sull’assegnazione degli alloggi di edilizia pubblica, sulle condizioni del parco giochi di via G. Lorca, o sull’esito dell’esternalizzazione dei tributi e del recupero degli oneri di urbanizzazione. Senza dimenticare lo stato dei Pip, piano di insediamento produttivo, dell’area Cardoni, del sito di stoccaggio di “Torre Palomba”, della metanizzazione, della situazione del comando dei vigili urbani e della pericolosità di alcuni incroci stradali.

dal Corriere di Caserta, martedì 25.03.08 (di Stefano Verde)

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico