Sant’Arpino

Di Monte: “Voli pindarici, corti circuiti e memoria corta”

 SANT’ARPINO. “Non mi spiego questa filippica senza senso e che paventa nervosismo e preoccupazioni”. Lo afferma l’assessore al Personale, Luigi Di Monte, in risposta all’esponente di Alleanza Democratica Ernesto Capasso.

“Solitamente – dichiara Di Monte – a delle domande si risponde con delle risposte. Noi questo abbiamo fatto chiarendo ai cittadini-lettori il significativo di un provvedimento approvato dal Consiglio comunale e che qualcuno, sbagliando, aveva letto come altri incarichi affidati e per una somma di oltre centomila euro. Abbiamo chiarito che non era vero e che questo provvedimento disciplina e regola le modalità, cioè si attuano norme di indirizzo, garanzie e trasparenza, per eventuali incarichi. Perché, invece, di rispondere a precise affermazioni che smentiscono l’abituale falsificazione dei fatti, si preferisce sempre fare altre domande e spostare il tiro su altri argomenti? Tra l’altro con il rischio di fare voli pindarici, andare in corto circuito e dimostrare di avere la memoria corta, dimenticando i pubblici apprezzamenti e i complimenti fatti a Savoia, per il lavoro svolto quale assessore ai lavori pubblici! E a proposito di memoria corta, certamente non possiamo accettare lezioni per quanto riguarda la valorizzazione delle professionalità locali proprio dall’ex vice-sindaco. Ma, si sa, in campagna elettorale, i toni cambiano e si rischia anche di attribuire ad altri comportamenti propri, lamentando generica mancanza di rispetto. Certo, il termine ‘accoliti’ non denota rispetto per gli altri. Come pure la seguente frase dell’ex-vice-sindaco non denota rispetto e trasuda di insinuazione e maldicenza ‘un personaggio in cerca d’autore, e che si serve della politica evidentemente per trovare una realizzazione sul piano personale e professionale. Le sue dichiarazioni dimostrano solamente una gran voglia di visibilità per restare nelle grazie di chi evidentemente potrà garantirgli l’ennesima nomina manageriale ed una nuova poltrona’. E’ questo il vostro stile?” – si chiede Di Monte, che conclude: “Noi continueremo, come sempre, a stare ai fatti e solamente ai fatti, assicurando di essere calmi e sereni. Siamo una forza tranquilla e, nel prosieguo, del confronto lo dimostreremo anche rispetto alle cose fatte, di cui daremo ampio e dettagliato conto”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico