Sant’Arpino

Capasso: “Di Monte e Savoia cercano solo visibilità”

Ernesto CapassoSANT’ARPINO. “Semplicemente sconcertante ed avvilente”. Ernesto Capasso, esponente di Alleanza Democratica, definisce così la dichiarazione dell”esponente dell”amministrazione Savoia Luigi Di Monte, che ha accusato l”opposizione di “mistificare la realtà dei fatti”.

“Il capogruppo consiliare e grande manager della sanità – afferma Capasso – ha dato ancora una volta prova di essere un personaggio in cerca d’autore, e che si serve della politica evidentemente per trovare una realizzazione sul piano personale e professionale. Le sue dichiarazioni dimostrano solamente una gran voglia di visibilità per restare nelle grazie di chi evidentemente potrà garantirgli l’ennesima nomina manageriale ed una nuova poltrona. Torno a rivolgermi a cotanto soggetto per chiedergli, alla luce della sua ultima presa di posizione, quali sono state le politiche volte alla valorizzazione e al coinvolgimento del personale attualmente in forza alla macchina comunale. A lui e all’intera amministrazione dico che se da anni da un lato si continuano a stanziare soldi e fondi per consulenze a raffica, dall’altro si fanno languire le risorse interne che, se adeguatamente valorizzate, potrebbero rappresentare un’ingente benefit per l’intera collettività. Passando, invece, ai professionisti chiamati a dare un supporto all’ente civico domando sempre a questo luminare del management quali sono stati i profili professionali inseriti all’interno della struttura. Soprattutto chiedo e mi chiedo quanti professionisti locali, in special modo giovani, hanno avuto un’opportunità? La realtà è sotto gli occhi di tutti. Vengono dati incarichi a persone provenienti dai più disparati angoli d’Italia, ma non ai santarpinesi. A chi si vanta di aver fatto compiere un salto in avanti all’intera collettività domando anche cosa sia stato fatto per le imprese e gli artigiani locali. Anche in questo ambito è facile scovare la verità. Nulla di nulla è stato fatto. Ma il fallimento di questo esecutivo cittadino riguarda tutti i settori amministrativi. Si potrebbe cominciare da quello culturale. In questi giorni si va sbandierando ai quattro venti l’apertura della Biblioteca dei Bambini. Opera meritoria certamente. Ma perché sono state abbandonate eccellenze presenti sul territorio? Penso prima di tutto alla Pinacoteca d’Arte Contemporanea “Massimo Stanzione”, che rappresentava un fiore all’occhiello a livello regionale, e per la quale un critico di fama, quale il professore Rosario Pinto, aveva dato l’anima. Ebbene adesso questa pinacoteca altro non è che una sala dove sono gettati alla rinfusa, anche per terra, quadri e opere d’arte. Mi meraviglia molto come anche la ProLoco, che ne aveva la gestione, non insorga dinanzi a tale scempio. E facendo un volo pindarico, passo ai lavori pubblici, del cui assessorato il Savoia è stato titolare per circa 10 anni. Devo constatare il totale disinteresse per aree quali la zona Castellone, la Piazzetta Paradiso, la Località Starza, l’arteria Baraccone, aree completamente abbandonate al proprio destino. Come abbandonate alla propria sorte sono le opere volute e messe in piedi dalle altre amministrazioni, che la giunta Savoia non è stata in grado neanche di portare a compimento, prima fra tutte l’ampliamento del cimitero, per il quale da tempo i cittadini santarpinesi hanno sborsato ingenti somme di danaro. Una struttura in cui non si crede visto che non è stata nemmeno progettata la strada d’accesso da Via Volta, come paventato. Tutte queste cose sono iper note alla collettività, e per tali motivi l’elettorato boccerà chi come Savoia ed i suoi accoliti ha curato ben altri interessi rispetto a quelli della comunità. Non è un caso che in questi giorni i deus ex machina dell’esecutivo manifestano un nervosismo a dir poco eccessivo che li porta a tenere un atteggiamento poco rispettoso nei confronti delle persone anche in luoghi pubblici. Noi di Alleanza Democratica per Sant’Arpino ci batteremo strenuamente per ridare dignità, orgoglio e soprattutto far riaffermare la democrazia e la partecipazione nel nostro paese”.

Articoli correlati

Di Monte: “Ad mistifica la realtà” di Redazione del 29/02/2008

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico