Orta di Atella

Tragedia di Molfetta, solidarietà dei dipendenti ortesi

Il capannone teatro della strage (foto da Molfettalive.it)ORTA DI ATELLA. I dipendenti del Comune di Orta di Atella si associano al dolore delle famiglie colpite dall’ennesima tragedia del lavoro che, stavolta, ha avuto come teatro un’azienda di Molfetta in Puglia. Una strage, in cui hanno perso la vita ben cinque operai.

“La storia si ripete. Le stragi continuano. Torino chiama Molfetta. – recita un comunicato dei dipendenti ortesi – A Torino arsi vivi, qui avvelenati. Lavoratori che operano con il terrore che, all’improvviso, possono fare una brutta fine. E fanno spavento anche le cifre sulle morti bianchi. Più di mille all’anno, addirittura una ogni sette ore. Numeri da brividi.A fronte delle iniziative lumaca delle istituzioni. La legislazione sulla sicurezza difetta ancora dei decreti di attuazione. Si spera che stamattina il Consiglio dei Ministri attui finalmente l’esecuzione della legge. Quest’eccidio continuo coinvolge anche noi lavoratori pubblici. Noi che non viviamo gli stessi pericoli ci stringiamo fortemente ai colleghi di Barletta, come a quelli di Torino, ai congiunti delle vittime. E con il loro stesso sdegno, gridiamo basta al lavoro con la morte sul collo. Si facciano i dovuti controlli seriamente e chi ci governi faccia rispettare le leggi di tutela dei lavoratori”.

Articoli correlati

Molfetta, nuova strage sul lavoro: 5 morti in autocisterna di Antonio Taglialatela del 4/03/2008

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico