Orta di Atella

Minacce di morte a Sodano, solidarietà da Orta

Tommaso SodanoORTA DI ATELLA. Una busta con otto proiettili, e una lettera con minacce di morte rivolte al presidente della Commissione Ambiente al Senato, Tommaso Sodano, sono state trovate, stamattina, nel comitato elettorale di Sinistra Arcobaleno a Pomigliano d’Arco in provincia di Napoli, cittadina natale del senatore.

Secondo quanto si e’ appreso, la busta sarebbe stata fatta scivolare da un buco praticato nella saracinesca della sede di via Ettore Cantone, inaugurata solo qualche giorno fa. All’interno della busta c’erano sei proiettili calibro 38 special, e due proiettili calibro 22, accompagnati da una lettera minatoria, scritta a mano ed in stampatello, rivolta a Sodano, nella quale si intima al senatore di “andare via da Pomigliano d’Arco”, cittadina che “deve essere libera dai comunisti”: “A Roma non ti vogliono bene – si legge nel messaggio minatorio – e neanche a Pomigliano. Se non andrai via, sono costretto da forze maggiori ad ucciderti”.

Da Orta di Atella, il Partito della Rifondazione Comunista, i Verdi e tutta la Sinistra Arcobaleno, unitamente al consigliere comunale Arcangelo Roseto, esprimono tutta la propria solidarietà al senatore Sodano. “L’impegno del senatore Sodano nella lotta alle eco-mafie – affermano i rappresentanti della Sinistra ortese – ed ai comitati d’affari che operano ai danni della salute dei cittadini rappresenta oggi in Campania un patrimonio indispensabile per la difesa della legalità. Le minacce ricevute sono l’ennesimo tentativo di far tacere chi da sempre e con convinzione combatte contro la camorra e le tante illegalità. C’è oggi un urgente bisogno di porre al centro della politica il tema dell’etica e della moralità per combattere quotidianamente connivenze e malaffare”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico