Italia

Serie A, la Juventus batte il Napoli nel posticipo serale

Iaquinta, suo il gol della vittoria bianconeraTORINO. Un gol di Iaquinta decreta la vittoria della Juventus sul Napoli per 1-0 nel posticipo della 28esima giornata di Serie A. Dopo un primo tempo equilibrato, nella ripresa il predominio del team di Ranieri è stato netto, con un Napoli troppo rinunciatario.

Veniamo alla cronaca. I bianconeri, tornati a vincere col Genoa dopo la sconfitta casalinga subita contro la Fiorentina, non hanno nessuna intenzione di fermarsi per non compromettere la qualificazione alla prossima Champions League. Il Napoli, reduce dalla sconfitta con la Roma seguita alla vittoria interna con la capolista Inter, vuole tentare il “colpaccio”.

Ranieri schiera Buffon tra i pali; Chiellini, Stendardo, Grygera in difesa (Legrottaglie e Zebina sono squalificati); Salihamidzic,Sissoko, Tiago, Nedved a centrocampo (manca Camoranesi, anch’egli squalificato); Trezeguet e Del Piero in attacco. Reja propone Gianello in porta; Cannavaro, Domizzi, Santacroc e Savini sulle linea difensiva; Gargano, Pazienza, Hamsik e Garycs a centrocampo; in avanti Lavezzi e Calaiò, quest’ultimo che trova spazio dopo l’infortunio di Zalayeta, out fino a novembre. Due ex per parte: Emanuele Belardi e Guglielmo Stendardo, oggi a Torino, e Manuele Blasi e Marcelo Zalayeta, attualmente a Napoli. Lo stesso tecnico bianconero Ranieri ha allenato i partenopei nel 1991-92, dove arrivò quarto, e nel 1992-93, dove fu esonerato dopo nove partite.

Juventus-Napoli 16 marzo 2008 (foto Ansa)Dopo il fischio d’inizio dell’arbitro Rocchi, i primi minuti vedono in attacco il Napoli con alcun spunti Lavezzi e Hamsik. Al 5’ prima ammonizione per Trezeguet. All’8’ Domizzi batte una punizione dalla trequarti che termina sopra la barriera. Risponde Del Piero all’11 con un colpo di testa che finisce alto. Al 18’ bel gesto atletico di Calaiò che in rovesciata sfiora il palo di Buffon. La risposta della Juve è ancora firmata da Del Piero, che conclude alto. Al 20’ il Napoli ci riprova con Hamsik: incursione in area dello slovacco che si libera dei difensori e tira sul primo palo, ma Buffon è pronto. Dopo quattro minuti brivido per gli azzurri: Nedved aggancia in area un delizioso pallonetto Del Piero ma il sinistro del centrocampista ceco non è dei migliori e va ben oltre la traversa. Lo stesso Nedved che al 27’ viene messo giù al limite dell’area da Pazienza; calcio di punizione da 23 metri di Del Piero che viene deviato in angolo. Duro intervento di Pazienza ancora ai danni di Nedved, stavolta Rocchi sventola il giallo per il centrocampista azzurro. Altro brivido per il Napoli al 33’: mischia in area su punizione di Del Piero; Chiellini riesce a intercettare di testa ma il pallone finisce a terra e Gianello, in qualche modo, lo agguanta. Gli azzurri vanno in affanno e subiscono gli attacchi dei bianconeri. Al 45’ una punizione calciata dal limite da Del Piero va sul fondo. Poco prima Rocchi aveva ammonito i napoletani Savini e Santacroce, per falli su Nocerino e Salihamidzic. Al termine dei due minuti di recupero il Napoli ha la migliore occasione capitatagli fino a quel momento: Garics arriva in area e si ritrova davanti a Buffon, ma sciupa con una pallonetto da dimenticare, quando al centro vi era un Lavezzi completamente libero.

La ripresa comincia con una punizione di Del Piero, che lambisce il palo. La Juve pressa con insistenza e si rende pericolosa al 6’ con un colpo di testa di Trezeguet, bloccato da Gianello, e un minuto dopo con un tiro di Nedved sul quale il portiere azzurro smanaccia. Al 13’ doppio cambio per la Juventus: esce Salihamidzic, entra Iaquinta; esce Nocerino entra Molinaro. Dopo due minuti cambio anche per il Napoli: entra Bogliacino per Hamsik. Cannavaro viene ammonito per un fallo su Del Piero. Gli azzurri rischiano grosso al quarto d’ora quando Tiago libera in area un potente tiro che va di poco a lato. Reja si arrabbia, non tollera l’atteggiamento troppo difensivista dei suoi. Ma i padroni di casa hanno una marcia in più e sfiorano il gol al 23’ con Del Piero, che manda clamorosamente a lato. Al 25’ il tecnico partenopeo fa entrare il Pampa Sosa al posto di Calaiò, cercando di tenere alta la squadra e sfruttare le doti nel gioco aereo dell’attaccante argentino. Al 31’ i padroni di casa protestano per un presunto fallo da rigore su Iaquinta, messo giù in area, ma Rocchi lascia correre. Passa un minuto e Gianello anticipa Trezeguet. Al 35’ entra Savini per Contini. Al 38’ un retropassaggio “kamikaze” di Garics per poco non beffa Gianello. Al 40’ Stendardo imbecca di testa un lancio in area di Del Piero, il pallone va sopra la barriera. Ormai è un monologo della Juventus, che culmina al 42’ con la rete di Iaquinta: assist di Del Piero per l’attaccante che controlla, fa scivolare Domizzi e scarica il destro in rete. Immediata la reazione del Napoli, con un tiro cross di Domizzi che termina a lato. Gli azzurri soffrono anche nei tre minuti di recupero concessi dal direttore di gara, durante i quali c’è da segnalare il cambio Trezeguet-Birindelli e una punizione, allo scadere, del Napoli battuta da Lavezzi, che termina alta.

La Juventus si porta a quota 54 in classifica, aumentando il vantaggio sul Milan. Il Napoli resta a 33, a otto punti dalla zona retrocessione.

Nel pomeriggio l’Inter ha battuto il Palermo, scacciando la crisi e tenendo la Roma a 6 punti di distanza. La Fiorentina, vittoriosa in casa per 3-1 sul Genoa, ha allungato sul Milan, sconfitto nell’anticipo serale di sabato dalla Roma per 2-1. Altri risultati: Atalanta-Empoli 4-1, Cagliari-Torino 3-0, Livorno-Parma 1-1, Reggina-Siena 4-0, Sampdoria-Catania 3-1, Udinese-Lazio 2-2 (anticipo di sabato pomeriggio).

CLASSIFICA

Squadra Punti Totali In casa Fuori casa
G V N P F S G V N P F S G V N P F S
Inter 67 28 20 7 1 54 17 15 13 2 0 34 9 13 7 5 1 20 8
Roma 61 28 18 7 3 50 25 14 11 2 1 31 14 14 7 5 2 19 11
Juventus 54 28 15 9 4 48 24 15 8 5 2 26 7 13 6 5 2 22 17
Fiorentina 50 28 14 8 6 43 27 14 8 3 3 26 15 14 6 5 3 17 12
Milan 46 28 12 10 6 42 23 13 4 7 2 15 10 15 8 3 4 27 13
Sampdoria 42 28 12 6 10 39 35 14 8 5 1 26 11 14 4 1 9 13 24
Udinese 41 28 11 8 9 36 38 14 6 4 4 22 22 14 5 4 5 14 16
Atalanta 37 28 9 10 9 44 42 14 6 6 2 31 20 14 3 4 7 13 22
Palermo 36 28 9 9 10 36 43 14 6 6 2 19 14 14 3 3 8 17 29
Genoa 35 28 9 8 11 32 40 14 6 3 5 17 18 14 3 5 6 15 22
Lazio 34 28 8 10 10 33 35 14 7 2 5 20 16 14 1 8 5 13 19
Napoli 33 28 8 8 12 37 42 14 7 3 4 19 15 14 2 4 8 18 27
Torino 31 28 5 16 7 30 35 13 4 7 2 17 13 15 1 9 5 13 22
Siena 31 28 7 10 11 31 38 14 4 7 3 18 13 14 3 3 8 13 25
Catania 27 28 6 9 13 24 36 13 6 4 3 14 9 15 0 5 10 10 27
Livorno 27 28 6 9 13 28 42 14 3 6 5 15 20 14 3 3 8 13 22
Parma 26 28 5 11 12 33 44 14 5 5 4 22 19 14 0 6 8 11 25
Reggina 25 28 5 10 13 25 41 15 5 4 6 18 17 13 0 6 7 7 24
Empoli 25 28 6 7 15 23 41 14 4 5 5 15 16 14 2 2 10 8 25
Cagliari (-3) 24 28 6 6 16 25 45 14 5 3 6 14 16 14 1 3 10 11 29

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico