Italia

Nuoro, caso Dore: autopsia conferma morte per asfissia

Dina Dore (foto Unione Sarda)NUORO. E’ morta per asfissiaDina Dore, la donna di 37 anni trovata nel bagagliaio della sua auto a Gavoi, in provincia di Nuoro.

A renderlo noto è il medico legale, Roberto De Montis, che questo pomeriggio, all’ospedale San Francesco di Nuoro, ha stabilito durante l’autopsia che la donna è morta tra le 19 e le 20 di mercoledì 26. Secondo quanto siè appreso, il perito avrebberiscontrato che il colpo inferto alla donna nella zona occipitale l’avrebbe soltanto stordita e la morte sarebbe sopraggiunta per asfissia dopo che gli aggressori l’hanno avvolta, quasi a mummificarla con nastro adesivo da pacchi.Secondo il portavoce della Questura di Nuoro, Fabrizio Mustaro “la causa della morte conferma il fatto che si tratti di un tentativo di sequestro finito male”. Proseguono le indagini che hanno continuato a sentire vicini di casa della Dore, conoscenti, varie persone, per capire meglio vari particolari della vicenda. Gli inquirenti ritengono che gli aggressori possano essere due o tre persone.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico