Italia

Berlusconi: “O si fa Alitalia o si muore”

Silvio Berlusconi “No all”offerta di Air France-Klm. Sì ad una cordata italiana”. Secondo fonti di palazzo, Silvio Berlusconi avrebbe già pianificato il piano di recupero di Alitalia, che permetterebbe alla compagnia di evitare il fallimento, e di restare al 100% italiana.

La cordata, infatti, sarebbe creata totalmente da imprenditori italiani tra cui figurerebbero proprio i figli del candidato premier oltre a numerosi investitori tra cui Gerardo Soglia, candidato alla Camera per il Pdl nel collegio Campania 2. Berlusconi accusa il governo attuale di essersi totalmente sottomesso all”offerta francese, costringendo le banche italiane ad una ritirata repentina. Secondo il leader del Pdl, per il successo di una cordata made in Italy, è indispensabile l”appoggio delle banche italiane, ed in particolare di Banca Intesa, che, durante gli ultimi mesi, non ha avanzato alcuna proposta a causa della preferenza del governo per Air France-Klm. Berlusconi, tuttavia, avrebbe convinto le banchesul fatto cheil possibile ritorno al governo del centrodestra garantirebbe agli istituti bancari quella sicurezza e tranquillità che per un investimento tanto rischioso quanto oneroso è indispensabile. Intanto, non mancano le dichiarazioni politiche. Il leader del Partito Democratico, Walter Veltroni, non ha posto veti ad una cordata italiana, affermando tuttavia l”anomalia della formazione di una cordata a pochi giorni dalle elezioni. Il candidato sindaco di Roma, Francesco Rutelli, ha rincarato la dose affermando come Berlusconi abbia intenzione di “regalare Alitalia ai figli”. I prossimi giorni saranno cruciali per il destino dell”Alitalia, anche perchè il Tesoro e la stessa dirigenza della compagnia aerea italiana hanno annunciato che se ci sono offerte è ora di presentarle, poiché i tempi sono strettissimi, ed ogni giorno perso porta inesorabilmentela stessa compagniaal fallimento.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico