Caserta

Intesa Guardia di Finanza-Equitalia contro evasione fiscale

il Comandante Provinciale della GdF di Caserta, Col. Francesco Mattana, e il direttore Francesco D’Errico, responsabile Agenzia Riscossione di CasertaCASERTA. In base alla convenzione stipulata tra il Comando Generale della Guardia di Finanza e la Equitalia Spa, anche in provincia di Caserta si avviano le attività di collaborazione per la riscossione delle entrate erariali.

Tale supporto trae origine dall’art. 3, comma 5 del D.L. 30 settembre 2005, nr. 203, che ha previsto, nell’ambito di un più ampio progetto di riforma del sistema di esazione dei tributi, l’attribuzione al Corpo del compito di fornire, in ambito nazionale, un contributo operativo per il miglioramento delle attività di contrasto alla c.d. “evasione da riscossione”.

Pertanto, con riguardo a circa 1000 soggetti della Provincia di Terra di Lavoro, individuati quali “grandi evasori”, ovvero con debiti erariali superiori ai 500.000 euro, la Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Caserta provvederà a fornire due forme di collaborazione ai fini delle procedure di riscossione mediante ruolo, ossia nella fase di:

pignoramento, attraverso l’assistenza della forza pubblica che i militari del Corpo assicureranno ai funzionari della riscossione che procedono al pignoramento mobiliare, nella fase di espropriazione forzata finalizzata alla sottrazione coattiva, dalla disponibilità del debitore o dei coobbligati, di beni mobili agli stessi riconducibili;

accertamento patrimoniale, mediante lo sviluppo di investigazioni finalizzate alla ricerca, all’elaborazione e alla fornitura di dati e notizie utili ai fini dell’individuazione di beni suscettibili di espropriazione mobiliare o immobiliare relativi a soggetti evasori, non paganti.

La collaborazione tra Guardia di Finanza ed Equitalia costituisce un importante tassello nella più ampia strategia di recupero dei tributi evasi e di applicazione effettiva delle pene nei confronti dei trasgressori. Infatti, nel contrasto all’evasione e all’elusione fiscale è necessario che gli evasori scoperti non sfuggano al pagamento del debito e all’effetto delle pene previste dalla legge. La certezza di applicazione della sanzione è essenziale per una effettiva deterrenza dell’azione di contrasto complessivamente intesa.

L’accordo è stato sancito nel corso di un incontro tra il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza di Caserta, Col.t. ST Francesco Mattana e il direttore Francesco D’Errico, responsabile dell’Agenzia della Riscossione di Caserta, facente capo a Equitaliapolis spa.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico