Caserta

Ausiliari: Cisl e Uil fanno il punto della situazione

AusiliariCASERTA. Un incontro necessario quello di questa mattina presso la Sala Giunta del Comune di Caserta. Le Organizzazioni Sindacali, nei loro rappresentanti, Umberto Pugliese, Rino Brignola e Gianfranco Vernile hanno ritenuto opportuno incontrare la stampa per informare la cittadinanza tutta di una situazione di grandissima tensione, ……

….. quella relativa alla stabilizzazione dei 19 ausiliari del traffico, che ormai non ha altri sbocchi se non quelli della regolarizzazione, così come notoriamente previsto dalla norma Finanziaria. Un punto della situazione in pratica, per consentire anche ai canali d’informazione di preparare l’opinione pubblica anche a possibili disservizi di ordine pubblico, se entro il due aprile prossimo, i 19 ‘vigilini’ non saranno regolarmente assunti. Nessun costo di spese o procedure impreviste, visto che il contratto dei 19 è un normalissimo contratto a tempo determinato, e l’assunzione è ampiamente prevista dalla norma.
‘Non si tratta soltanto degli Ausiliari – ha esordito Rino Brignola, Segretario Generale Cisl Fp – abbiamo in ballo ormai da troppo tempo anche la questione dell’intero corpo di Polizia Municipale, con una previdenza integrativa scaduta già da due anni, ed una organizzazione del lavoro che fa acqua da tutte le parti. Quasi 100 le unità lavorative all’interno della Polizia Municipale, che fanno turni h24, vale a dire senza rotazione. Un surplus lavorativo indicibile che, in vero, non è più sostenibile. Se quest’Amministrazione non provvederà all’assunzione definitiva degli Ausiliari, siate certi che la situazione diverrà ancora più grave e sarà la città a pagarne le conseguenze. A questo punto se alla riunione di Giunta, che è imminente, non sarà presa alcuna decisione definitiva in proposito, non incontrare il Prefetto e il Questore di Caserta, sarà davvero impossibile. La figura del precario all’interno degli enti locali è decisamente improponibile, se il cavillo resta quello del ‘tempo determinato’, venga allora previsto un pubblico concorso nel piano occupazionale, insomma che venga mostrata la volontà di stabilizzare questi ragazzi ‘.
‘Ad ogni modo – ha insistito Umberto Pugliese, Segretario Cgil Fp– ribadiamo che le procedure consentono la stabilizzazione dei lavoratori, si tratta unicamente di affrontare con celerità modalità e procedure tecniche. Un’operazione che ha costi che sono già stati affrontati dalla Pubblica Amministrazione e la stessa P.A. non può certamente ritenere di fare a meno di queste figure professionali. E’ evidente che noi stiamo tentando di salvaguardare i livelli occupazionali ma teniamo anche a sottolineare l’importanza del ruolo di questi lavoratori. Ci aspettiamo dunque che l’Amministrazione Comunale faccia i suoi passi in tempi rapidi. Segnali di disagi cittadini molto pericolosi ci sono già stati in questi giorni e non vorremmo che atti irresponsabili da parte dell’Amministrazione possano ulteriormente inasprire gli animi’.
‘Stiamo procedendo in realtà ad una sorta di promemoria – ha commentato Gianfranco Vernile, Segretario Uil Fpl – affinché la stessa Amministrazione rammenti l’importanza di possedere un organico effettivo e non provvisorio. Altra cosa importante è il messaggio che questa Amministrazione potrebbe lanciare, stabilizzando gli ausiliari: se il Comune capoluogo lancia un segnale del genere, l’intero territorio provinciale sarà chiamato a fare lo stesso. E’ un messaggio importante contro il precariato’.


You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico