Villaricca

Villaricca, Agenzia Liternum presenta il piano di marketing

Agenzia LiternumVILLARICCA (Napoli). Sabato 15 marzo è il “d-day” per l’Agenzia Liternum Sviluppo che presenterà il piano di marketing per la promozione del sistema produttivo dei Comuni rientranti nel Pit Area Giuglianese.

L’appuntamento è per le ore 9.30 all’Hotel “La Lanterna”, nella sala Amalfi, per la conferenza di presentazione dove interverranno, il presidente della Provincia di Napoli Dino Di Palma, l’amministratore dell’Agenzia Liternum Sviluppo Enzo Napolano, il responsabile Direzione Politiche Comunitarie della Provincia di Napoli Claudio Pomella, il coordinatore del Progetto di Marketing Territoriale Tommaso Di Nardo, il sindaco del comune ospitante Raffaele Topo, il presidente dell’Unione degli Industriali di Napoli Gianni Lettieri, il presidente della Camera di Commercio di Napoli Gaetano Cola, e l’assessore alle Attività Produttive della Regione Campania, Andrea Cozzolino, cui è affidato l’intervento conclusivo. “La costituzione dell’Agenzia Liternum è uno degli obiettivi di maggior impatto territoriale conseguiti e previsti dal PIT Area Giuglianese promosso dalla Regione Campania nell’ambito del POR Campania 2000-2006 e coordinato dall’Assessorato e dalla Direzione Politiche Comunitarie della Provincia di Napoli. – afferma Enzo Napolano – La mission affidata all’Agenzia è infatti la promozione di attività dirette al rilancio e allo sviluppo produttivo e occupazionale dell’area dei Comuni di Calvizzano, Giugliano, Marano, Melito, Mugnano, Qualiano e Villaricca mediante un moderno e qualificato processo di integrazione tra gli enti locali”. Il progetto di Marketing Territoriale è il primo intervento di sviluppo locale che l’Agenzia Liternum realizza sul territorio. Il progetto costituisce, quindi, un ponte ideale tra la prima fase della strategia di sviluppo guidata direttamente dalla Provincia, e la fase nuova rappresentata dall’Agenzia. Le azioni di marketing territoriale da realizzare sono costituite essenzialmente dalla realizzazione di un marchio unico identificativo del sistema produttivo locale, da un piano di comunicazione integrata, da un portale web con funzioni di repertorio autoreferenziato delle imprese e di mappatura georeferenziata delle aree produttive, dalla messa a sistema dei comparti produttivi omogenei. Per sistema produttivo locale, in questa fase, si intendono le imprese appartenenti ai settori tessile-abbigliamento, calzature e legno-arredamento.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico