Campania

Villa Literno: “Non buttate le tesi, portatele in Biblioteca”

La biblioteca VILLA LITERNO (Caserta). La Biblioteca Comunale “Dionigi Iannone” di Villa Literno si propone di accogliere le tesi di laurea trovate nell”immondizia qualche giorno fa a Napoli, in via Medina.

Lo ha annunciato il responsabile Vincenzo Iovine che si é anche proposto di agevolare il trasporto: “Se ve ne sarà bisogno, incaricheremo i nostri Lavoratori Socialmente Utili, che possono raggiungere Napoli con un furgoncino e prelevare i volumi”. L”appello è esteso a tutte le Università campane: “Le tesi di laurea, passati i canonici 5 anni, possono essere donate alle Biblioteche; noi siamo disponibili”. Ciò vale anche per gli studenti: “Stiamo chiedendo a tutti i laureati di lasciare una copia delle loro tesi nella nostra struttura e magari anche i libri sui quali hanno studiato, visto che spesso finiscono nei sottoscala, inutilizzati; in questo modo invece possono essere sfruttati dagli studenti di domani”, conclude Iovine. Non è la prima volta che la Biblioteca liternese si segnala per simili iniziative. Qualche giorno fa un anonimo cittadino liternese trovò una busta della spazzatura piena di libri e la portò nei locali di via Chiesa, salvando così una cinquantina di volumi dalla distruzione. Intanto la Biblioteca di Villa Literno, inaugurata meno di un anno fa e già punto di riferimento per gli studenti del territorio, grazie ai suoi quasi 10mila volumi, ha avviato una nuova iniziativa con una positiva ricaduta nel sociale: gli impiegati faranno da tramite per chi vorrà acquistare una copia del libro “Voglia di vita” scritto dalla piccola Adelaide Ciotola, bambina di appena 8 anni affetta dalla nascita da una rara malattia ai polmoni. Nel libro ha raccontato le giornate trascorse in ospedale, racchiudendovi le aspirazioni ed i sogni tipici di una bambina della sua età. Si ricorda che la Biblioteca Comunale di Villa Literno, dedicata al defunto segretario comunale Dionigi Iannone, è nata nell’ambito del progetto “Biblioteche in rete” del Consorzio Agrorinasce: la sua attività è stata implementata negli ultimi anni dall’amministrazione comunale. Nella nuova sede sono accessibili anche 6 postazioni Internet, una delle quali con tastiera e stampante in linguaggio Braille, riservata ai non vedenti.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico