Campania

Casale, arrestato il figlio del boss Bidognetti

 CASERTA. La Squadra Mobile di Caserta, su ordinanza della Dda di Napoli, ha tratto in arresto 11 presunti affiliati al clan camorristico dei casalesi, gruppo Bidognetti.

Tra le persone finite in carcere Raffaele Bidognetti, figlio del boss Francesco, detto “Cicciotto ‘e mezzanotte”. Le accuse sono di estorsione a danno di un imprenditore titolare di un complesso alberghiero situato lungo il litorale domizio. Le indagini si sono basate, in particolare, su intercettazioni telefoniche e ambientali, oltre che sulla collaborazione prestata dall’imprenditore taglieggiato, il quale ha rivelato l’intenzione di due degli arrestati di condurlo davanti ad un latitante del clan dei casalesi del quale non è stato reso noto il nome. Un latitante che sarebbe impegnato a ricompattare le fila del gruppo Bidognetti, in difficoltà dopo l’arresto dei capi storici e il pentimento di Domenico Bidognetti, cugino del boss.

Un altro colpo al clan dei casalesi è stato inflitto, nella stessa giornata, dai carabinieri del nucleo territoriale di Aversa, guidati dal tenente Fabio Gargiulo, hanno arrestato altri cinque presunti affiliati.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico