Aversa

Nuovo interpartitico, assente l’Udc

Domenico CiaramellaAVERSA. Si sfilaccia la maggioranza di centrodestra che amministra la città normanna.

Ieri sera, nel corso dell’ennesima riunione tra le forze della coalizione, indetta dal sindaco azzurro Mimmo Ciaramella per dare vita ad un coordinamento tra la “sua giunta” e i partiti che la dovrebbero supportare, nessun rappresentante dell’Udc si è presentato all’appuntamento. I seguaci di Casini hanno disertato, nel pomeriggio, anche la presentazione ai consiglieri comunali di maggioranza ed ai segretari di partito della coalizione dei nuovi assessori. Una riunione che ha consentito a Fi, con il vice segretario cittadino Raimondo Ciriello ed il capogruppo Antonio De Michele, di esprimere “soddisfazione per il lavoro operato dal Sindaco Ciaramella. Non è stato semplice in pochi giorni allestire una giunta e farlo in modo egregio”. Positivi anche i commenti del Gruppo della Libertà e di Alleanza Nazionale con i rispettivi capogruppo Nicla Virgilio e Michele Galluccio. Quest’ultimo, in particolare, con il solito distinguo, all’unisono con l’ex assessore Gianpaolo Dello Vicario, ha, però raccomandato: “Non dimentichiamo che ci sono delle persone, elette alle scorse amministrative, che, poi, hanno accettato di entrare nell’esecutivo e che ora non ricoprono più incarichi, malgrado abbiano lavorato bene. La giunta composta non da politici, ma da tecnici rappresenta il fallimento della politica, benché sia composta da personalità di rilievo ed ottimi professionisti”. Sulla stessa scia, anche se più attenuate, le dichiarazioni di Virgilio. Insomma, la sensazione che si sia di fronte ad una sorta di monocolore azzurro sembra essere dura a morire. E potrebbe essere interpretata in questo senso anche l’assenza dell’Udc. Sulla vicenda, l’ex vice sindaco di Ciaramella, Lucio Farinaro, ha dichiarato: “Ci siamo riuniti e abbiamo deciso che non potevamo accettare la forma assunta dall’esecutivo che doveva essere composta da tecnici ed invece appare tutt’altro. Crediamo si sia operato alla vecchia maniera. Al momento non siamo sereni per cui abbiamo deciso di non partecipare all’incontro, anche se crediamo sia necessaria una riflessione più profonda. Il tutto senza dimenticare che non si potrà prescindere dall’Udc, anche per equilibri provinciali e regionali”. Al termine della presentazione della nuova giunta ai rappresentanti politici di maggioranza è seguito un interpartitico di coalizione. “Una riunione –ha dichiarato Ciaramella- utile per creare un metodo ed un concetto: l’esecutivo, tramite il sindaco, porterà avanti le determinazioni della politica che sarà ascoltata sulle decisioni più importanti”. L’interpartitico ha anche localizzato l’area dove ubicare gli 80 alloggi popolari, già finanziati, in via Madonna dell’Olio e l’ampliamento immediato del cimitero che ha un’autonomia di soli due anni.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico