Aversa

Moscati, carenza di personale al Pronto Soccorso

lAVERSA. Due soli medici per turno in servizio presso il pronto soccorso più frequentato della Campania.

Ieri sera per scongiurare questa ipotesi la dirigente del reparto di medicina d’urgenza, dal quale dipende anche il pronto soccorso dell’ospedale “San Giuseppe Moscati” di Aversa, Rosa Raucci, si è addossata un terzo turno di seguito completando un arco di 24 ore di presenza continua in reparto. Dopo “Striscia la notizia”, dopo il blitz dei Nas che hanno chiuso tutte le sale operatorie, ritorna il tormentone della penuria di medici presso il pronto soccorso. “In verità –afferma la dottoressa Raucci- non si è mai sopito. Da un anno la situazione si è incancrenita ed ecco che, anche a fronte di uno specifico ordine di servizio, due medici questa sera non si sono presentati”. Ieri sera al pronto soccorso aversano c’erano anche la responsabile di Cittadinanzattiva, Agata Avvedimento, e la rappresentante del Tribunale del malato, Annagioia Trasacco, oltre al consigliere comunale della Sinistra Mimmo Rosato e al rappresentante provinciale del Pdci Luca de Rosa. Questi ultimi due, in particolare, hanno stigmatizzato l’assenza di un dirigente che avesse il potere di portare nel delicato reparto del nosocomio aversano i medici necessari a coprire il turno. Dirigente che, a quanto pare, si sarebbe anche reso irreperibile. “Una situazione –ha concluso una Raucci visibilmente provato dal tour de force – che potrebbe diventare irreparabile il 15 aprile prossimo, quando non avrò più la possibilità di coprire i turni nemmeno con i due medici attuali per turno”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico