Aversa

Diossina, Asco chiede verifica tossicologica

AscoAVERSA. Il presidente dell’associazione consumatori Asco, Lello Iorio, chiede la verifica tossicologica gratuita per i territori delle province di Napoli e Caserta.

In particolare, Iorio fa riferimento alla diossina e sostanze simili, onde rilevarne la presenza e l’eventuale tollerabilità rispetto ai parametri dell’OMS (Organizzazione mondiale della sanità). La richiesta è stata avanzata, attraverso una missiva, al presidente della giunta regionale Antonio Bassolino, al presidente del consiglio regionale Sandra Lonardo, al presidente della commissione sanità, Angelo Giusto, all’assessore regionale al ramo Angelo Montemarano, alla giunta e al consiglio regionale e a tutti i dirigenti delle Asl di Napoli e Caserta. “L’eccezionale situazione di gravissimo inquinamento ambientale collegata alla cronica emergenza rifiuti, – commenta Iorio – ha reso la Campania, ed in particolar modo l’agro aversano, la pattumiera dei rifiuti industriali del Nord Italia ed ha aumentato enormemente il rischio per la salute delle popolazioni locali. Quantità notevoli di elementi chimici inquinanti e tossici sono presenti nell’aria che respiriamo, nella terra che coltiviamo e nell’acqua che beviamo. E’ facile, quindi, – conclude il presidente dell’Asco – rilevare una correlazione epidemiologica tra degrado ambientale e danno alla salute con il rischio dimostrato di patologie malformative ed oncologiche”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico