Aversa

Cimitero, niente servizi igienici per disabili

Carlo ZaccarielloAVERSA. Ennesima protesta dei disabili. E ancora una volta a fare da portavoce ad una delle categorie di cittadini più deboli è Carlo Zaccariello, rappresentante nel Coordinamento Aversano Disabili (Co.A.Dis.) dei portatori di handicap costretti, come lui, alla sedia a rotelle.

Oggetto della protesta ancora una volta è l’assenza di servizi igienici dedicati ai diversamente abili in una struttura pubblica qual è il cimitero cittadino. “Al nostro coordinamento – dice Zaccariello – sono giunte numerose segnalazioni sul tema. Tante da imporre una verifica diretta. Così ho verificato personalmente e ho dovuto constatare che erano veritiere. Purtroppo al cimitero di Aversa non esistono servizi igienici per disabili. Ed è un fatto grave, anzi doppiamente grave”. “Innanzitutto perché – continua l’esponente del CoADis – per legge le barriere architettoniche vanno eliminate anche nei condomini privati figuriamoci nelle strutture pubbliche o aperte al pubblico. Poi perché i servizi igienici del cimitero sono stati rifatti da pochissimi mesi, di conseguenza sembra impossibile che li abbiano rifatti senza rispettare le norme della legge 13 del 1989 per l’abbattimento delle barriere architettoniche”. La legge a cui fa riferimento Zaccariello prevede, infatti, addirittura l”erogazione annuale di contributi regionali per l”eliminazione di barriere architettoniche negli edifici privati. “Contributi – riprende l’esponente del CoADis – che possono essere concessi non solo per interventi su immobili privati già esistenti, ove risiedono in forma effettiva, stabile ed abituale disabili con menomazioni o limitazioni funzionali permanenti, ma anche per l’eliminazione delle barriere negli edifici pubblici o aperti al pubblico. Prevedendo – ricorda – l’erogazione di finanziamenti che arrivano fino al 50 per cento della spesa necessaria all’eliminazione degli ostacoli”. “Di conseguenza – conclude – sarebbe interessante sapere perché gli amministratori di Aversa non abbiano pensato a fornire di servizi igienici dedicati anche il cimitero della città. O pensano che i disabili non abbiano necessità di farne uso”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico