Trentola Ducenta

Il leader trotzkista Bellotti a Trentola Ducenta

da sin. Claudio Bellotti e Giovanni SavinoTRENTOLA DUCENTA. Claudio Bellotti, maggiore esponente italiano del gruppo politico che maggiormente è vicino al trockijsmo e quindi alla Falce e Martello, minoranza operosa di Rifondazione Comunista, passa per Trentola Ducenta.

La tre giorni che lo vedeva infatti impegnato nelle Assemblee Pubbliche di Roma, Caserta e Napoli, gli consente di fare un salto a casa Savino, dove trova Giovanni, da sempre vivace sostenitore del movimento, componente del comitato nazionale giovanile del partito e del Sindacato degli Estudiantes che in Italia è noto con la sigla di CSP (Comitato Scuola Pubblica) e Vittorio, ex candidato a sindaco di Aversa proprio per Rifondazione Comunista, entrambi collaboratori di Pupia Tv. L’occasione è di quelle buone per “rifocillarsi” alla ormai rinomata cucina retta con autorevolezza da Angela, ma anche per parlare di politica e di quello che sarà il prossimo futuro nazionale e locale per la sinistra italiana. Trentola Ducenta ospita così ancora una volta Claudio Bellotti, che già era stato in città, dopo addirittura aver ospitato Alan Woods, capo della Tendenza Marxista Internazionale, vero “luminare” e studioso del marxismo in campo mondiale, che pure di casa Savino è stato ospite. Claudio Bellotti a Caserta presso la Federazione di Rifondazione Comunista ha tenuto un’Assemblea Pubblica dove si è discusso del seguente tema: “Dopo il fallimento del Governo Prodi, quale futuro per Rifondazione Comunista?”. Per Claudio Bellotti il futuro è certamente quello di “tornare a tessere la tela del partito non nei ministeri e nelle aule parlamentari, ma nelle fabbriche e nei quartieri”. Città politica a 360° gradi Trentola Ducenta, dove convivono e si sperimentano forme di dibattito distanti, ma comunque sempre capaci di confronto e serrato interesse.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico