Trentola Ducenta

Fabbricaria Room: il 22 serata Indie Rock

Fabbricaria roomTRENTOLA DUCENTA. Torna Fabbricaria room, con un evento dedicato all’indie/rock elettronico e l’IDM. Venerdì 22 febbraio, alle ore 21.30, la sala concerti del Palazzo Municipale ospiterà A New Damage, apprezzata band strumentale al primo album su SeaHorse Records e vista sul palco di Italia Wave.

Ingresso gratuito. Ad aprire il loro live set sarà FreeDataBank, DJ vicino alle sfumature più sperimentali della musica elettronica. Nella sala esposizione verrà presentata la mostra fotografica di Kayah “Angoli&Angoli”. Nei precedenti eventi Fabbricaria Room si sono tenuti i live set di Mr. Milk, Lamia in the Sky, Miriam in Siberia, Denise, Kazum, Xtradiegetik e Nekos&Brasssiu, Dj Bondage le mostre di Elda Cingolani, Francesco Nappa, Gianluca Angelino, Fiorella Q, Francesca Rao, Antonio Lagravanese e Luigi Caterino, le proiezioni di Kazum, Dj Bondage, Pellino & Marfuggi e Genuine lab.

ANEWDAMAGE www.myspace.com/anewdamage

ANEWDAMAGE

Una attitudine crepuscolare verso il rock strumentale, un passaggio lento ed evolutivo, che ha portato la band verso lidi tanto cari a gruppi come The Notwist, Slint, Arab Strap e Mogwai.. Reduci da Italia Wave 2007, Six Day Sonic Madness Lab 2007 e dall’uscita del loro primo lavoro discografico “Businessmen Die Getting Bored” targato Seahorse Recordings di Paolo Messere (ex Ulan Bator) e GoodFellas, “A new damage” propone un set intenso ed emozionale, un mix di distorsioni ed elettronica che si fondono nei pochi istanti dei pezzi , senza rinunciare all’eccitazione della dancefloor.

FREEDATABANK www.myspace.com/freedatabank

FREEDATABANK

Amante delle ricche atmosfere e dei groove progressive, FreeDataBank proporrà un live set esplorando la musica elettronica tra melodie e distorsioni, passando per la techno, l’indie, l’IDM, e la progressive-house.

KAYAH www.myspace.com/kayanarchyart

KAYAH

Angoli di architetture urbane allargano la gamma dei nostri angoli visuali, forme geometriche vive nascono all”interno e all”esterno di pareti che si intersecano, incrocidi semirette, incroci di vite, appartengono soloagli angoli delle strade all” estremità di ogni rete urbana, resistono angoli poco contaminatidal cemento, si diffondonoarchitetture semi naturali. Esistono angoli calmi, innescati per non essere relegati nell”angolo da chi inquina e chi specula, pronti all”imminente esplosione.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico