Teverola

Caputo: perplessità su acquisto del Mulino Chirico

Nicola CaputoTEVEROLA. “Buoni intenti, ma forti perplessità sulla procedura”. E’ lapidario il commento del consigliere regionale Nicola Caputo, capogruppo dell’opposizione a Teverola, sull’acquisizione dell’ area comunale del vecchio mulino della Chirico.

“Si tratta di un’iniziativa lodevole, – afferma Caputo – siamo convinti che il paese, messo in ginocchio da una cementificazione selvaggia, debba poter contare su un’area verde, tuttavia il sospetto che possano essere favorite nuove speculazioni edilizie sembra più che fondato”. I dubbi sono sollevati dalla mancanza di fondi necessari per il successivo abbattimento del pastificio e per la realizzazione del parco pubblico. “Il Comune è sull’orlo del dissesto finanziario e il fatto che siano stati ceduti degli immobili dell’area Pip, può compromettere ulteriormente la precaria salute delle casse comunali”, sostiene il consigliere, che punta l’indice contro la superficialità con cui finora è stata affrontata la delicata questione. “E’ stata davvero da record la durata del consiglio comunale convocato ad hoc per discutere dell’acquisto del mulino – aggiunge – tra appello e lettura della delibera, la riunione è durata appena dodici minuti. Davvero paradossale che argomenti così rilevanti per i cittadini e per l’ente comunale vengano affrontati in un tempo così ridotto”. Ma Caputo annuncia battaglia, per difendere gli interessi della popolazione. “Non appena il quadro sarà reso più chiaro, attraverso la lettura delle delibere inerenti all’operazione del Comune, attueremo tutte le iniziative mirate ad evidenziare illegittimità o scelte avventate e controproducenti per il bene pubblico”, conclude il consigliere.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico