Sant’Arpino

Voto, parte la campagna elettorale di Alleanza Democratica

Eugenio Di Santo al comizio di domenica 24 febbraioSANT’ARPINO. Aperta domenica mattina, con la manifestazione in Piazza Umberto I, la campagna elettorale di “Alleanza Democratica per Sant’Arpino”, la coalizione che alle elezioni del 13 e 14 aprile prossimi candiderà alla carica di sindaco Eugenio Di Santo.

A prendere la parola davanti alle centinaia di persone accorse sono stati alcuni dei leader delle formazioni che compongono la compagine civica. Giuseppe Lettera, Alberto Plazza, Ernesto Capasso e Elpidio Iorio nei loro interventi hanno messo all’indice l’operato dell’amministrazione Savoia, indicando al tempo stesso le enormi differenze con il programma e gli uomini di “Alleanza Democratica per Sant’Arpino”.

Di Santo ha in primis ringraziato “quanti mi hanno voluto come candidato a sindaco” e poi dichiarato di aver “accettato questo compito consapevole dell’importanza che esso riveste, spinto da quello spirito di sacrificio che da oltre dieci anni mi ha portato ad operare nel sociale prima e nella vita amministrativa poi. Sono cosciente che per poter svolgere nel migliore dei modi questo ruolo è necessario possedere quella passione per la propria comunità, l’umiltà la volontà di mettersi al servizio di tutti per capire insieme, dialogare, e trovare le soluzioni adeguate per l’interesse generale”.

il comizio di Alleanza Democratica (24.02.08)Passando agli aspetti programmatici, il candidato sindaco ha garantito che “da oggi che si volta pagina, mai più Sant’Arpino sarà umiliata e trattata come una serva per soddisfare le esigenze di qualche amministratore. A differenza degli attuali amministratori il sottoscritto si impegna pubblicamente a rinunciare all’indennità economica che spetta al sindaco, oltre a tutti quei benefici, come la macchina comunale, le varie segretarie e tutto il resto. Diversamente dall’attuale sindaco che costa fra stipendio, permessi, manutenzione dell’auto comunale, stipendi per segretarie varie, oltre centomila euro l’anno il sottoscritto se riceverà la vostra fiducia non graverà di un Euro sulle casse comunali. Troppo denaro pubblico è stato sperperato in questi anni, si è pensato solo ad ingrossare i conti in banca di qualcuno, e non alle tante situazioni di povertà ed indigenza di tanti nostri concittadini che purtroppo fanno fatica ad arrivare alla fine del mese, per non parlare di quanti vivono in uno stato di reale povertà. A nome dell’intera coalizione mi assumo l’impegno di attuare una seria politica di contenimento delle spese per reperire quante più risorse è possibile da destinare alle politiche sociali per attuare azioni volte al contrasto della povertà. Altro nostro impegno prioritario sarà quello di garantire una migliore e maggiore vivibilità, tenendo in maniera quantomeno decente strade e piazze, alla rivalutazione, dando vita ad un progetto di riconversione del centro storico e di tutte le aree cittadine”. Dopo aver elencato altri punti programmatici il Di Santo ha invitato tutti i cittadini a compilare il modello presente all’interno della brochure di presentazione della coalizione “per essere tutti insieme i protagonisti della rinascita di Sant’Arpino. E’ finito il tempo delle imposizioni, e da oggi i santarpinesi ritornano a scegliere per il proprio paese”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico