Sant’Arpino

Di Monte: “Ad mistifica la realtà”

Savoia in riunioneSANT’ARPINO. “I cittadini-elettori di Sant’Arpino dovrebbero chiedersi per quali motivi gli esponenti di Alleanza Democratica, ogni qual volta che devono criticare l’amministrazione comunale, hanno la necessità di stravolgere i fatti al limite della falsificazione”.

Un’altra bordata arriva all’indirizzo della lista Alleanza Democratica, guidata dal candidato sindaco Eugenio Di Santo. Stavolta a parlare è l’assessore al personale Luigi Di Monte. “Negli attacchi ad ogni provvedimento che viene adottato non c’è mai una critica di merito o di metodo. – afferma l’esponente dell’esecutivo Savoia – I fatti vengono sempre piegati a logiche di parte e c’è sempre il vizietto di insinuare, di mettere in dubbio, di cambiare la sostanza delle cose. Un provvedimento di carattere generale, che modifica un Regolamento per adeguarlo a norme di legge, diventa un ‘blitz’, una strumentalizzazione, un aggiramento. Ma di che si parla? Si è letta la deliberazione, o si critica ‘a prescindere’? La questione vera è che manca il senso della misura e spesso si parla solo per essere visibili. Che c’entra una norma di indirizzo con i criteri di meritocrazia, con la presunta mortificazione dei giovani professionisti locali, con la formazione professionale del personale? Con le parole bisogna stare attenti per evitare che ‘chi semina vento, raccoglie tempesta’. Perché l’applicazione di una norma di legge, in modo trasparente, corretto, diventa un ‘aggiramento’ della legge? E’ questo linguaggio che, poi, allontana i giovani dalla politica, che induce a pensare che invece di applicare una legge la si aggiri. Noi abbiamo il coraggio di assumerci sempre le nostre responsabilità e sappiamo bene che con quel provvedimento non abbiamo fatto alcun blitz, non abbiamo fatto il girotondo intorno a qualcuno o qualcosa, non abbiamo circondato nessuno, né tentato di superare un problema senza affrontarlo, né tantomeno raggirato o ingannato qualcuno. Anzi abbiamo approvato una norma di indirizzo che garantisce tutti, anche i giovani professionisti locali. Una norma che consente di coniugare le tante professionalità che sono presenti nella macchina comunale con le esperienze nuove, con profili professionali che vanno emergendo nel campo della Pubblica amministrazione. Si realizza così una forte sinergia tra vecchie e nuove competenze, attuando e sperimentando sul campo livelli di formazione, che sono all’avanguardia in ogni azienda moderna. Altri sono gli inganni ai quali i cittadini di Sant’Arpino, in particolare i giovani, devono fare attenzione”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico