Orta di Atella

Verdi e Prc verso la Sinistra Arcobaleno

Sinistra Arcobaleno ORTA DI ATELLA. “La nascita della Sinistra Arcobaleno nella scena della politica italiana è sicuramente un fatto di grande rilievo, la possibilità per le classi subalterne di avere un punto di riferimento forte per la difesa dei propri diritti, contro la chiara omologazione delle scelte politiche del PDL e del PD.

Il Partito della Rifondazione Comunista ed il Partito dei Verdi stanno lavorando affinché si crei subito anche ad Orta di Atella la sezione locale della Sinistra Arcobaleno, per poter immediatamente affrontare la prossima campagna elettorale per le elezioni politiche e per gettare le basi per un nuovo progetto politico che parli ad Orta di Atella di rinnovamento totale e di rinascita del nostro territorio. In tal senso verrà inaugurata a brevissimo tempo la sede del nuovo soggetto politico a cui lavoriamo. La Sinistra però vive sicuramente un problema politico legato all’anomalo posizionamento dei Comunisti Italiani di Orta di Atella in consiglio comunale, quest’ultimi appartenenti ad una maggioranza che vede insieme destra, centro e finta sinistra, legati esclusivamente da logiche di spartizione del potere e di gestione del territorio. Le scelte politiche dei Comunisti Italiani di Orta di Atella sono incompatibili con gli ideali, le azioni e la prospettiva della Sinistra Arcobaleno e per questo riteniamo che non vi è spazio nel progetto a cui stiamo lavorando per questi singoli personaggi che usano un simbolo di partito solo ed elusivamente per i propri interessi personali. Ci rivolgiamo pertanto al coordinamento provinciale di Caserta della Sinistra Arcobaleno, ed in particolar modo ai vertici provinciali dei Comunisti Italiani, perché si faccia chiarezza su tale vicenda, evitando che si creino situazioni imbarazzanti durante la campagna elettorale per le elezioni del 13 Aprile.
Per chi faranno campagna elettorale i Comunisti Italiani di Orta di Atella? Forse per l’Udeur?
Auspichiamo pertanto che tale situazione venga al più presto chiarita. In merito poi a quanto abbiamo appreso dai giornali circa una denuncia sporta dal consigliere FI, tale Antonio Orefice, contro RC, Verdi, il Comitato e la ex Margherita riteniamo che sia anche superfluo discuterne vista la bizzarria dell’accaduto. Il consigliere Orefice non merita nessuna considerazione da parte nostra vista l’inutilità della sua azione politica degli ultimi due anni di consiglio comunale, un’inutilità che ha portato come unico risultato alla nomina dello stesso Orefice come vice del vice presidente del consiglio comunale, una carica altamente inutile a spese dei contribuenti Ortesi. Non abbiamo nessun problema e siamo pronti a rispondere delle nostre azioni politiche in ogni sede competente. ”

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico