Orta di Atella

Orefice racconta “Parlami d”Amore”, prima opera di Muccino Jr

Parlami D’AmoreDal romanzo rivelazione dell’anno, scritto a quattro mani con la celebre sceneggiatrice Carla Vangelista, viene fuori “Parlami D’Amore”, film che uscirà nel giorno di San Valentino in oltre 500 sale italiane.

L’opera vede il debutto dietro la macchina da presa del giovane Silvio Muccino, fratello minore del ben più noto Gabriele che di recente ha diretto Will Smith nella pellicola “La Ricerca della Felicità”ed ha il merito di averlo lanciato in questo mondo. “Mio fratello mi ha dato questa grande possibilità con Come te nessuno mai facendomi scoprire la bellezza del cinema e con Ricordati di me dandomi la possibilità di affrancarmi; poi ho capito che l’amore che nutrivo per questo lavoro, per la possibilità che mi dà di raccontare me stesso, è diventato un processo naturale in cui ho deciso di lanciarmi senza protezione, ed ora eccomi qui come regista”. Queste le parole di Silvio Muccino, in sintesi, nella conferenza stampa di apertura di Parlami D’Amore, film che vede la partecipazione straordinaria di Gerardine Chaplin, Carolina Crescentini e Aytana Sanchez attrici protagoniste al fianco dello stesso Muccino come attore oltre che regista. Al Cinema Warner Village Moderno di Roma, l’Anteprima Assoluta del Film con la partecipazione dell’intero cast, amici, colleghi e numerosi vip del campo dello spettacolo e della politica, fra i quali Giuliano Sangiorgi dei Negramaro, Selvaggia Lucarelli, Nicolas Vaporidis, Alessandro D’Alatri, Giovanni Veronesi, Enrico Silvestrin, Walter Veltroni, con la sua famiglia, e tanti altri.

da sin. Paolo Orefice e Silvio MuccinoAll’evento presente anche il giovane regista di Orta di Atella, amico e coetaneo dell’attore romano, Paolo Orefice, anche lui emergente e noto per il suo cortometraggio “Il Codice Scognamiglio”, di recente premiato proprio nella capitale come miglior corto d’animazione al Festival Internazionale dei Corti al Teatro Manzoni. E proprio lui abbiamo intervistato per raccontarci di Silvio e del film che uscirà il 14 febbraio.

Sul Red Carpet, all’ingresso del Warner Village di Roma, hai consegnato una targa ad un tuo “coetaneo famoso” in occasione del debutto alla regia, tu che hai già diretto corti, che significato ha avuto per te? Una emozione indescrivibile, prima di tutto perché Silvio è una grande persona, un ragazzo umile con tanta grinta, sempre disponibile ed affettuoso, che tre anni fa ho avuto la fortuna di conoscere per caso a Napoli all’Anteprima di Manuale D’Amore. Da due anni invece che sono presidente del suo fan club per sua volontà, ed io sono stato felice di consegnare, non come collega regista, ma davvero come amico, di cui ho profonda stima, una targa con l’augurio di una brillante carriera ricca di film e di successi a partire da “Parlami D’Amore, in rappresentanza di tante ragazze e del fan club stesso, presente all’evento”.

Guarda il Video

Hai visto in Anteprima assoluta “Parlami D’Amore”: raccontaci della storia e perché no, dei “difetti di macchina da presa” dovuti all’inesperienza di un giovane regista emergente.

A dire il vero non sta a me giudicare Silvio, in quanto anche io sono un giovane emergente, all’inizio è normalissimo sbagliare, il regista come un po’ tutti i mestieri si impara sul campo, ma Silvio dal mio punto di vista è stato molto bravo! In due anni si è esercitato tantissimo soprattutto firmando la regia di numerosi videoclip, il che l’ho aiutato tantissimo. Per quanto riguarda il film, è la storia di Sasha, 25 anni, cresciuto in una comunita” di recupero dove si trovavano i genitori. Li”, quando era bambino, aveva conosciuto Benedetta (Carolina Crescentini), figlia di uno dei benefattori della comunita” di Borgo Fiorito. Quando la rincontra, da adulto, lei e” una viziata figlia di papa”, dedita a ogni eccesso. Ma e” anche la sua ossessione d”amore. Per conquistarla chiede aiuto a Nicole (Aitana Sanchez-Gijon), una quarantenne incontrata per caso, che a sua volta tenta di cancellare un passato doloroso. Mentre Sasha tenta di conquistare Benedetta, tra lui e Nicole si crea un”intimita” e un legame che sconvolgera” le loro vite. Ma sia lei che Sasha dovranno passare attraverso un altro inferno e altro dolore prima di scoprire che quello che li lega non e” altro che amore.

Appuntamento quindi il 14 febbraio nelle Sale Italiane con “Parlami D’Amore”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico