Italia

Venezia, il turista inglese è annegato

Richard John RaynorVENEZIA. Il giovane turista inglese, Richard John Raynor, il cui cadavere è stato sotto il Ponte della Libertà a Venezia, è morto annegato. Lo ha stabilito l’autopsia effettuata sul corpo del 23nne.

Secondo il procuratore capo di Venezia, Vittorio Borraccetti, “non esiste neppure lontanamente un’indizio che faccia pensare ad un omicidio”. Una considerazione, quindi, che scagionerebbe da eventuali accuse la fidanzata di Richard, Katie Robinson, con la quale il giovane originario di Doncaster si era recato a Venezia per trascorrere la giornata di San Valentino. A questo punto restano le ipotesi di incidente o suicidio. Ora si attende, tra qualche giorno, il risultato degli esami tossicologici per stabilire lo stato in cui si trovava il giovane al momento della morte. Richard era scomparso nella notte tra mercoledì e giovedì. Dopo aver avuto un diverbio in Piazzale Roma con la fidanzata (erano insieme da un anno) lui era rimasto lì a bere qualcosa, lei invece era tornata all’hotel Ariston di Mestre, dove alloggiavano. Non vedendolo rientrare, Katie ne denunciava la scomparsa. Da lui aveva ricevuto solo un messaggio, “Mi sono perso”, non riuscendolo più a contattare col telefonino. Appena risaputa la notizia, il padre, Hugh Raynor, arrivava dall’Inghilterra. Lei invece faceva ritorno in patria, dove ha un figlio di tre anni avuto da una precedente relazione.

Articoli correlati

Giallo a Venezia: ritrovato il cadavere del turista inglese scomparso di Antonio Taglialatela del 18/02/2008

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico