Italia

Turista inglese morto a Venezia: un 34enne si “autoaccusa” del delitto

il giovane turista inglese Richard John RaynorVENEZIA. Si infittisce di un nuovo particolare il giallo della morte del turista inglese di 23 anni, Richard John Raynor, trovato annegato domenica scorsa nelle acque della laguna di Venezia.

Dopo che l’autopsia effettuata sul corpo del giovane non aveva evidenziato segni di colluttazione e la nota del procuratore capo di Venezia, Vittorio Borraccetti, citava: “…non esiste neppure lontanamente un’indizio che faccia pensare ad un omicidio”, spunta una lettera di un anonimo veneziano che si autoaccusa della morte di Raynor. Nella missiva, recapitata alla sede regionale della Rai, che ne ha dato notizianell’edizione del Tgr Veneto, il 34enne anonimo, sostiene di aver spinto il giovane giù dal parapetto del Ponte della Libertà “per legittima difesa” al termine di un litigio dopo aver cercato invano di aiutare il turista inglese che era sbronzo. Ora la lettera è stata acquisita dalla polizia e, se ritenuta autentica, potrebbe portare ad una riapertura delle indagini.

Articoli correlati

Venezia, il turista inglese è annegato di Antonio Taglialatela del 18/02/2008

Giallo a Venezia: ritrovato il cadavere del turista inglese scomparso di Antonio Taglialatela del 18/02/2008

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico