Italia

Afghanistan, due militari italiani feriti in esplosione

 AFGHANISTAN. Stamani, intorno alle ore 8 italiane (11.30 locali) due militari italiani sono rimasti feriti, in modo lieve, in Afghanistan a seguito di un’esplosione.

Secondo fonti del ingente di stanza a Herat, nella parte occidentale del Paese, un mezzo di una pattuglia motorizzata italiana su Vtlm Lince è stato coinvolto in una deflagrazione 30 km a Nord di Delaram (provincia di Farah), lungo la valle del Gulestan. Il veicolo, un Lince, è stato danneggiato mentre i due militari non hanno riportato gravi conseguenze e sono stati portati nell’ospedale della base di Camp Arena a Herat, informano le rispettive famiglie. Sulle cause dell’esplosione sono in corso accertamenti. L’Italia, ricordiamo, ha circa 2400 militari tra la zona di Kabul e la Regione Ovest, entrambe sotto responsabilità italiana. Herat è sede del Regional Command West, che comprende la provincia di Farah dove operano le forze speciali italiane. La provincia confina con il violento sud del Paese, dove sono in atto aspri scontri coi ribelli. Lo scorso 13 febbraio, a 60 chilometri da Kabul, il maresciallo Giovanni Pezzullo, originario di Carinola, nel casertano, rimaneva ucciso in un agguato kamikaze mentre rientrava da una distribuzione di vestiario e generi alimentari alla popolazione.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico