Caserta

Sogeri, riunita in Provincia l”unità di crisi

Maria Carmela Caiola CASERTA. Si è riunita martedì in Provincia l’Unità di Crisi costituita per affrontare l’emergenza della discarica Sogeri di Castel Volturno, che da anni attende ancora la definitiva bonifica e messa in sicurezza, nonostante la predisposizione del relativo progetto da parte del ministero dell’Ambiente.

“Come Provincia – spiega l’assessore all’Ambiente, Maria Carmela Caiola – stiamo seguendo con attenzione la vicenda, tanto che nell’estate scorsa, perdurando la mancanza di finanziamento da parte del Commissariato alle Bonifiche, stanziammo 70mila euro per la rimozione del percolato, affidati in gestione al consorzio Caserta . Nel corso dell’incontro, l’assessore Caiola ha riferito l’esito dell’incontro avuto alla Commissione Ambiente della Regione con il nuovo Commissario alle Bonifiche e alla Tutela delle acque, Massimo Menegozzi, e il suo vice Cicatiello, alla presenza del sindaco di Santa Maria La Fossa, e dei vicesindaci di Grazzanise e San Nicola La Strada.“Al neo commissario – sottolinea Caiola – ho esposto la grave situazione che vive la provincia di Caserta, dove sono presenti numerose discariche mai bonificate, che rappresentano la causa principale della sfiducia delle popolazioni locali rispetto all’individuazione di nuovi siti di discariche”. Sul caso della Sogeri, “dove il percolato, seppure emunto periodicamente, continua ad inquinare la falda”, l’assessore Caiola ha chiesto a breve un incontro ad hoc col Commissario, per verificare quale sia lo stato delle operazioni di bonifica e per conoscere i dati reali in possesso dello stesso Commissariato anche relativamente a tutte le situazioni di criticità esistenti in provincia, a cominciare dalla discarica “La Selva” di Sessa Aurunca. Un rinnovato impegno, infine, è stato chiesto dall’assessore sulla bonifica dell’area di Lo Uttaro a Caserta, mentre nuove rassicurazioni sono state fornite dal Commissariato sul prossimo avvio della rimozione dei rifiuti all’interno del Foro Boario di Maddaloni.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico