Campania

Il Napoli cade a Genova: 2-0 con la Samp

Edy RejaGENOVA. Il Napoli esce sconfitto 2-0 a Genova, contro la Sampdoria, subendo la terza sconfitta consecutiva lontano dal San Paolo.

L’entusiasmo rinato con la vittoria sull’Udinese si è spento sotto i colpi di Delvecchio e Franceschini che, nel giro di quattro minuti, al 33’ e al 37’ della ripresa, stendono gli azzurri. Nel primo tempo il Napoli, pur tenendo un buon possesso palla, non è mai riuscito a creare un’azione pericolosa da gol, mentre la Samp, nonostante stesse soffrendo il pressing dei partenopei, ha sfiorato il vantaggio in un paio di occasioni: prima al 19’ con Maggio (il pallone non è entrato per miracolo in porta ed è stato spazzato via da Santacroce) e al 41’ con Cassano, con un tiro sopra la traversa. In ombra Hamsik e Zalayeta, troppo solo in avanti Lavezzi, Blasi riesce a tenere il centrocampo con la solita grinta, ottima prova dell”italo-brasiliano Santacroce. Nella ripresa la Samp reclama un rigore per un intervento di Contini su Maggio. Al 17’ Reja inserisce Bogliacino per Hamsik, con gli azzurri che tengono palla ma, come nella prima parte, non si rendono pericolosi. E così al 31’ i padroni di casa passano in vantaggio: sul filo del fuorigioco Cassano lancia Bellucci verso l’area napoletana, il tiro dell’attaccante blucerchiato si stampa sulla traversa, ma Delvecchio, solo, si avventa sulla palla di testa e la mette in rete. Il Napoli prova a reagire con Bogliacino che al 33’, servito al centro dell’area da Gargano, tira in porta ma Castellazzi blocca senza difficoltà. Al 37’ arriva il raddoppio della Samp con Franceschini che insacca sul secondo palo su assist di Delvecchio.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico