Campania

Fare Ambiente ringrazia i suoi giovani

Fare AmbienteIl Coordinamento Regionale giovanile di Fare Ambiente ha iniziato il suo percorso il 5 settembre 2007, giorno dell’inaugurazione del primo Laboratorio nazionale, nella Valle dell’Irno. Ad oggi, solo in Campania, si annoverano migliaia di ragazzi che partecipano con passione ed impegno alle iniziative indette dal Movimento.

Un gruppo di giovani che col tempo è cresciuto nel numero e nella qualità organizzativa, nelle idee e nelle azioni, cercando di dar voce alle proprie ragioni nel rispetto della legalità e del buon senso, e che attraverso la cooperazione desidera contribuire, vivamente, al mutamento degli scenari politici che da troppo tempo stanno deturpando il Bel Paese. I vertici di Fare Ambiente, con il professor Vincenzo Pepe in testa, vera e propria anima del Movimento, e con Alfonso Maria Fimiani, Segretario Nazionale, da tanto, forse troppo denunciano la precarietà della vicenda partenopea. “Va detto che se oggi, si parla di disastro ecologico le cause vanno ricercate nella politica ambientale. La proposta del nostro Movimento – dichiara Fimiani – è di diffondere in Campania la cultura della raccolta differenziata attraverso il principio di sussidiarietà, affidando la gestione dei rifiuti ai Comuni e creando impianti per l’intero ciclo, fino ad arrivare al termovalorizzatore. C’è bisogno di realismo, non di fondamentalismo: il realismo di Fare Ambiente. E’ giusto che i giovani prendano coscienza del problema e contribuiscano a difendere il loro territorio: il nostro Movimento vuole valorizzare le intelligenze, non costringerle, terrorizzandole, a prostrarsi ad un’ideologia. A tal proposito, sono particolarmente soddisfatto del lavoro del Gruppo Giovanile Campano e del Coordinatore Giovanile Antonio Siniscalco, che ha avuto il grande merito di aggregare migliaia di ragazzi che, alle soglie della catastrofe, hanno fatto propria l’idea realista e, con umiltà e convinzione, hanno deciso di agire per garantirsi un futuro”.

Dalla sua nascita, il Coordinamento Regionale Giovanile ha lavorato incessantemente realizzando e promuovendo innumerevoli iniziative giovanili presentate con annesse conferenze sull’ambiente, attraverso la partecipazione alle maggiori manifestazioni organizzate dalla Casa delle Libertà tra cui Roma, Montecatini e Napoli , con rubriche su giornali locali e sul quotidiano nazionale l’Opinione e tante altre iniziative tra le quali spicca senza ombra di dubbio l’apertura di vari Laboratori, dislocati su tutto il territorio regionale. I Laboratori nascono con il preciso intento di far riscoprire i valori essenziali del vivere civile; luoghi in cui lo sviluppo economico e sociale si devono coniugare con la tutela dell’ambiente.

“E’ importante ricordare il successo della Manifestazione di Marcianise, organizzata la scorsa settimana da Fare Ambiente con il fondamentale contributo del Coordinamento Regionale Giovanile. La mia gratitudine va al Presidente per avermi affidato l’onore di concludere i lavori. Ritengo di dover ringraziare anche tutti coloro i quali hanno collaborato, in particolare Valerio Mazzone per il contributo organizzativo. Ringrazio anche i Coordinatori Provinciali di Salerno, Rosario Bisogno, e di Avellino Regina Guarino, per il lavoro svolto finora e per l’attivismo presente e futuro: è grazie a loro se possiamo già ufficializzare la nascita prossima dei Laboratori di Avellino e della Costiera Amalfitana”, dichiara Antonio Siniscalco, Coordinatore Regionale Giovanile per la Campania.

Va ricordato, inoltre, il progetto della sensibilizzazione, già sperimentato al liceo di Mercato San Severino, teso a rafforzare nella scuola la cultura ecologista del fare, diretta alla realizzazione di un ponte tra realismo e problematiche ambientali. Le parole di Kennedy “Non chiedetevi cosa può fare il vostro paese per voi, chiedetevi che cosa potete fare voi per il vostro paese” rappresentano, in qualche modo lo spirito d’iniziativa del Coordinamento.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico