Campania

Castelvolturno, sequestrati 10 videopoker illegali

I Finanzieri sequestrano videopoker illegaliCASTELVOLTURNO (Caserta). I Finanzieri del Nucleo Mobile della Tenenza di Mondragone hanno scoperto un locale nel Villaggio Coppola di Castelvolturno dedito al gioco d’azzardo attraverso i videopoker.

Sequestrate dieci macchinette illegali e denunciate due persone all’autorità giudiziaria: P.A. di anni 46 e C.A. di anni 29.

Analogo intervento del Gruppo di Aversa della Guardia di Finanza che ha individuato un bar a Trentola Ducenta, all’interno del quale vi era un apposito locale adibito all’esercizio del gioco d’azzardo. I finanzieri, dopo lunghi appostamenti, sono intervenuti per porre fine a quel via vai di persone che da giorni si notava nei pressi dell’esercizio commerciale, agendo nel momento in cui si era certi di trovare anche gli avventori impegnati a caricare, con denaro contante, i pericolosi videopoker. L’operazione di servizio ha permesso il rinvenimento di quindici “macchinette”, di cui otto sottoposte a sequestro penale in quanto riproducenti il gioco del poker e sette a sequestro amministrativo, in quanto non conformi alla normativa prevista dal Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza. All’atto dell’intervento due persone sorprese a giocare con i videopoker sono state denunciate in violazione all’art. 720 del c.p., disposto normativo destinato a tutti coloro che prendono parte al gioco d’azzardo. Nel corso della medesima operazione, è stato inoltre rinvenuto e sottoposto a sequestro circa un chilo di tabacco lavorato nazionale, posto in vendita senza le previste autorizzazioni. Il gestore del bar, M.F. di anni 61, è stato denunciato a piede libero per esercizio abusivo del gioco d’azzardo.

Tali operazioni di servizio si aggiungono alle altre già svolte dalla Guardia di Finanza su tutto il territorio della Provincia. Dall’inizio dell’anno sono stati già effettuati ventisette interventi, che hanno portato al sequestro complessivo di quarantasette videopoker e alla denuncia di venti persone. Ciò a conferma dell’impegno profuso quotidianamente dalle Fiamme Gialle nei confronti di un fenomeno che, in molti casi, rappresenta un’emergenza sociale. Numerose sono infatti le famiglie che vengono trascinate nella morsa del gioco d’azzardo, dietro il quale si nascondono spesso gli interessi della criminalità organizzata.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico