Aversa

Variante, Cannavale propone raccolta firme contro il cordolo

UnAVERSA. “A questo punto, visto che sono state inutili tutte le petizioni di abitanti e commercianti della Variante, daremo vita ad una grande raccolta di firme che farà in modo di costringere gli amministratori a rimuovere quell’assurdità rappresentata dallo spartitraffico sulla Variante”.

Il cordolo della discordia torna, ancora una volta, a far discutere e sempre nello stesso senso: va rimosso. Questa volta la richiesta viene dal rappresentante cittadino de La Destra, Pino Cannavale. Richiesta che l’esponente del partito di Francesco Storace motiva anche: “Di fatto, stando a quanto sono riuscito a sapere, c’è ogni giorno almeno un automobilista o un centauro che finisce rovinosamente sul cordolo. Credo che in poche settimane siano stati eguagliati gli incidenti di anni”. “Ma quello che gli amministratori aversani mi devono spiegare – conclude Cannavale, che è anche un nostro assiduo lettore – è il perché di un costo così elevato per un’opera così insignificante: seicentomila euro. Mi sembra proprio un’esagerazione”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico