Aversa

“Talpe” all’Archivio, dipendenti comunali smentiscono Benadusi

archivioAVERSA. Qualche tempo fa ci siamo occupati dello strano caso sollevato da una lettera dell’architetto Francesco Benadusi, dirigente territoriale C.S.A., che denunciava strani casi di “infiltrati” al Comune normanno.

Non erano dipendenti ma avevano libero accesso agli archivi dell’anagrafe ed inoltre consultavano e stampavano fogli predisposti alla certificazione. Oggi arriva la nota, protocollata il 5 febbraio scorso, dei dipendenti comunali e degli Lsu addetti agli uffici comunali Anagrafe e Stato civile che smentiscono in modo assoluto sia la presenza di persone non dipendenti del comune di Aversa negli archivi comunali, senza previa autorizzazione,sia la consultazione e la stampadi carta intestata dell’Ente. Insomma, completamente smontata la tesi di Benadusi. Ma la nota dei dipendenti comunali si fa ancora più dura: “Tutto quello che asserisce il C.S.A. è falso. Se tali affermazioni fossero vere i sottoscritti sarebbero tutti indistintamente degli incoscienti, irresponsabili e privi di ogni senso istituzionale derivante dal ruolo e dalla funzione politica che ognuno ricopre, nonché perseguibili disciplinarmente e penalmente”. Le parole più consistenti sono senza dubbio per l’architetto Benadusi: “Siccome noi dipendenti ed Lsu osserviamo in modo scrupoloso le consegne lavorative ricevute, bisogna supporre che il sindacalista Benadusi è un visionario e in un momento di rilassamento lavorativo, essendo anche dipendente dell’ente, ha cercato qualcosa più intrigante da fare. Il dirigente sindacale del CSA deve dimostrare con atti certi, inoppugnabili e circostanziali ciò che asserisce nella nata del 23/01/2008, perché altrimenti, sarebbe non solamente un visionario ma anche blasfemo e pertanto, perseguibile penalmente, oltre al tradimento dei principi etici e morali operato nei confronti del sindacato. Infine, gli scriventi auspicano che vengano presi tutti i dovuti provvedimenti e decisioni del caso al fine di tutelare tutti i lavoratori fatti oggetto delle esternazioni “infondate ed offensive” dell’architetto Benadusi. Il caso si infittisce ancora.

Articoli correlati

I dati dell’archivio comunale di “facile accesso” di Ida Iorio del 29/01/2008

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico