Aversa

Rifiuti incendiati: ora si presentano anche strani liquidi

il liquido rosso fuoriuscito dal cumulo di immondiziaAVERSA. Ancora rifiuti, ancora emergenza, ancora delinquenti in azione. E’ stato d’assedio, sembra di essere in guerra. Questa mattina i vigili del fuoco del comando di Aversa, per l’ennesima volta, hanno prestato il loro soccorso per spegnere l’incendio di un’altra montagna di rifiuti.

Il luogo dell’increscioso atto delinquenziale ancora viale Europa, nei pressi di una farmacia e dell’ufficio postale centrale. I militari hanno impiegato qualche ora per spegnere l’incendio date le dimensioni, anche considerando la discarica a cielo aperto che si è formata. “Vedere i militari del corpo dei vigili del fuoco indossare maschere antigas di protezione – afferma Dino Carratù di Azione Giovani Aversa – è stata davvero una strana impressione, come se stessero fronteggiando un attacco chimico. il cumulo di immondizia bruciatoL’impressione si è materializzata quando ho potuto constatare, di persona, dopo l’intervento dei militari, il formarsi di uno strano liquido rosso. Cosa sia tale liquido non è dato sapere ma sicuro non è di provenienza vegetale, quindi escludo che possa essere causato da pomodori. Spero che non sia di provenienza umana; non penso che qualcuno, tra le tante cose, abbia pensato bene di sbarazzarsi di una persona scomoda mischiandola tra la monnezza!!! E’ sicuramente qualcosa di chimico, vernice o cose del genere. Quindi materiale altamente tossico e cancerogeno che andrà ad inquinare le falde acquifere. Chiedo pertanto alle autorità civili e militari di compiere un ulteriore sacrificio vigilando, specie di notte e nelle prime ore del giorno, affinché possa essere salvaguardata, per quel che si può, la salute dei cittadini e affinché i delinquenti che compiono tali atti possano rispondere alla giustizia, magari di tentato omicidio, dal momento che alcuni utenti dell’ufficio postale sono dovuti ricorrere alle cure dei sanitari accorsi accusando principi di intossicazione”.

il liquido rosso fuoriuscito dai rifiuti

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico