Aversa

Rifiuti in Germania o tecnologia tedesca in Campania?

Co.sa.dir.ciAVERSA. “L’approccio ad andamento molto lento della catastrofe rifiuti ci fa sapere che il dottor Gianni De Gennaro vuole mandare i rifiuti campani in Germania alla modica spesa di 80.000 euro al giorno”. Lo afferma Gennaro Mariniello del comitato Co.sa.dir.ci di Aversa.

“In un sussulto di compassione– continua – i tedeschi ci hanno offerto la loro tecnologia, facilmente trasportabile, da trasferire in Campania e da utilizzare subito a rischi ambientali prossimi allo zero. Vorremmo sapere dal Commissario straordinario e dagli opinion leader italiani: perché inviare i rifiuti in Germania? Costa di più questa opzione? O quella di prendere in fitto o comprare queste apparecchiature? Aggiungo alcune riflessioni: la Germania prende soldi subito per accogliere i rifiuti indifferenziati, attraverso la pirolisi ad alte temperature ricava energia, dai residui si estraggono minerali di grande pregio, sempre più rari in natura, con le ceneri produrrà materiali per pavimentazioni e costruzioni. Alla fine la Germania ci venderà l’energia prodotta con i nostri rifiuti (mangia che del tuo mangi). Perché queste soluzioni semplici, pratiche e praticabili non sono possibili in Campania? Perché da noi si ha unicamente lo sperpero dei nostri soldi per foraggiare da almeno 15 anni le attività partitico-criminali causa di disastro sanitario,economico ed ambientale? Qualcuno sa rispondere?”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico