Aversa

Rifiuti, Giuliano annuncia raccolta straordinaria

Pasquale GiulianoAVERSA. “Da lunedì prossimo, grazie al mio impegno presso il commissariato per l’emergenza rifiuti, dove, dopo mesi di estenuanti richieste rimaste disattese, ho minacciato azioni di protesta eclatanti, saranno raccolte ad Aversa 180 tonnellate di rifiuti al giorno per una settimana”.

A parlare il senatore azzurro Pasquale Giuliano, che continua: “E’ difficile far capire agli aversani che la politica, in questo momento può poco per risolvere il problema. Io ho dovuto minacciare solo una protesta spettacolare di alcuni parlamentari per ottenere questa promessa che, spero, verrà mantenuta visto che ho avuto come interlocutori Sottile, Giannini, Acocella e lo stesso De Gennaro”. Intanto, al momento, la città normanna è al collasso. Aversa è letteralmente sommersa dai rifiuti. La viabilità cittadina non è più segnata dai marciapiedi, ma da sinuosi cumuli di sacchetti che a milioni sono presenti in strada. Le carreggiate si restringono e si allargano, soprattutto in zone che dovrebbero essere a scorrimento veloce come la Variante, a seconda della presenza più massiccia o meno di “monnezza”. In strada dovrebbero esserci, ad oggi, anche a causa della riduzione della raccolta giornaliera da 98 a 45 tonnellate, a causa della chiusura temporanea di Ferrandella, poco meno di duemilacinquecento le tonnellate di rifiuti. Con punti critici sulla Variante, appunto, alle periferie, alla fine di via Diaz verso la stazione ferroviaria. Quindi, questa raccolta straordinaria in una settimana dovrebbe portare via dalle strade aversane non meno di 180 tonnellate di rifiuti al giorno, ossia un poco più del doppio di quanto è oggi presente in strada. L’esponente azzurro avrebbe ricevuto l’ok in cambio di un patto chiaro: nella città normanna dovrà partire con immediatezza (ossia subito) la raccolta differenziata attraverso i punti istituiti nelle scuole cittadine per quanto riguarda la plastica e l’alluminio e quella dell’umido in posti da stabilire da qui ad un paio di giorni. In questo senso si stava già attivando il presidente del consorzio GeoEco Isidoro Orabona che ha stipulato un accordo di programma con amministrazione comunale e scuole cittadine. All’esponente azzurro sarebbe stato anche assicurato, ma la notizia non è confermata, la possibilità successiva di ulteriori sversamenti eccezionali per riportare le strade cittadine allo stato di normalità. Ad operare da lunedì ad Aversa dovrebbe essere la “forza di intervento” costituita da militari e supportata da mezzi speciali di cui il commissariato ha provveduto già a dotarsi.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico