Aversa

Parcheggio Sun in via Pastore, Rotunno chiarisce

Rino Rotunno AVERSA. Polemica strumentale e denuncia priva di fondamento, i cui effetti potrebbero ricadere esclusivamente sui residenti dei parchi Artemide e Anita, autori dell’iniziativa tesa a interessare la magistratura della querelle in atto tra i due condomini e l’amministrazione comunale.

“Colpevole”, quest”ultima,di aver autorizzato la Seconda Università di Napoli a usare uno standard comunale per realizzare un parcheggio riservato a studenti e docenti della facoltà d’Ingegneria, chiudendo le uscite di sicurezza di Artemide e Anita lasciando, però, libere quelle di un terzo condominio affacciato sulla medesima area. In pratica, per i firmatari della denuncia, l’Amministrazione avrebbe applicato il sistema dei due pesi e due misure, creando cittadini di serie A e di serie B. “Le cose non stanno così”, replica l’assessore ai lavori pubblici Rino Rotunno che definisce strumentale la polemica e priva di fondamento la denuncia, scaricando sui condomini la responsabilità della mancata soluzione delle querelle. “Se avessero davvero avuto intenzione di risolvere il problema i residenti dei parchi Artemide e Anita avrebbero potuto – dice – aprire una uscita di sicurezza sullo spazio di cinque metri che abbiamo lasciato libero tra il condominio Villano e il parcheggio Sun. Se lo avessero chiesto li avremmo autorizzati”. “Ma – continua l’assessore – quando è stata loro prospettata questa possibilità hanno affermato di non poterlo fare perché in quel punto c’è un posto auto condominiale che non può essere eliminato. Cosa che, in realtà, non dovrebbero fare, perché basterebbe solo spostarlo dove c’è il cancello affacciato sullo standard che è diventato inutilizzabile e il problema sarebbe stato risolto”. “Invece preferiscono fare denunce che tra l’altro sono prive di fondamento. Perché –spiega Rotunno – negli atti comunali relativi a quei condomini non c’è alcuna traccia, né autorizzazione a realizzare aperture nelle mura di cinta. Quelle aperture, oggi inglobate dal parcheggio, ricadendo su uno standard comunale non potevano essere autorizzate, quindi erano abusive da sempre. E lo sono tutte, non soltanto quelle realizzate dai condomini di Artemide e Anita”. “Di conseguenza per tagliare corto alle chiacchiere su presunti favoritismi darò disposizioni affinché sia chiuso anche il vialetto di cinque metri che avevamo lasciato fuori dal parcheggio Sun”, conclude Rotunno.

l

Articoli correlati

Parcheggio in via Pastore, residenti infuriati di Ida Iorio del 14/02/2008

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico