Aversa

Parcheggio in via Pastore, residenti infuriati

parcheggioAVERSA. Una vera e propria guerra quella che da qualche mese vede fronteggiarsi da una parte l’amministrazione comunale e dall’altra i condomini del “Parco Artemide” sito in via Michelangelo.

Motivo del contendere: il nascente parcheggio destinato alla Facoltà di Architettura, in via Pastore. Qualche giorno fa il legale nominato dai condomini ha sporto formale denuncia alla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere per contestare la regolarità dell’opera. Questi i fatti: il condominio Artemide è dotato di due ingressi, uno su via Michelangelo, di ridotte dimensioni, ed uno più grande su via Pastore. Essendo il condominio popoloso due uscite sarebbero utili anche in casi di emergenza, ma davanti alle lamentele ed agli esposti fatti pervenire all’amministrazione comunale nulla è cambiato. I residenti sono sul piede di guerra anche per il diverso trattamento ottenuto dai loro confinanti ai quali, invece, il progetto è stato modificato in corso d’opera per consentire loro il passaggio su via Pastore. Insomma, ci sarebbero stati due pesi e due misure. Inoltre, quando sono cominciati i lavori, nell’ottobre del 2007, ai condomini del Parco Artemide non solo non è stata notificata la chiusura del varco, addirittura si sono visti sbarrare l’accesso alle proprie case su via Pastore. Di diverso avviso è Rino Rotunno, assessore ai lavori pubblici, che precisa: “Nel momento in cui fu costruito il Parco Artemide gli unici ingressi erano su via Michelangelo. Lo standard di via Pastore è comunale, quindi ogni ingresso fatto successivamente è abusivo. Già lo scorso anno è stata notificata ai condomini la chiusura del varco, ma loro non hanno voluto. Mio malgrado lo standard è stato ceduto in comodato gratuito all’Università, quindi noi procediamo ai lavori per la realizzazione del parcheggio”. Una vicenda che di sicuro non si concluderà in poco tempo.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico