Aversa

Palmese: “Salviamo la stazione Alifana”

L'ex stazione alifana invasa dai rifiutiAVERSA. Una petizione popolare per ridare dignità ad una città mortificata dall’emergenza rifiuti. In ordine di tempo è l’ultima iniziativa avviata da Nicola Palmese, ex segretario cittadino dei giovani Pensionati, che da mesi tenta di stimolare il senso civico degli aversani.

“La petizione – spiega – intende suggerire al sindaco Ciaramella e all’assessore all’igiene urbana Palmieri di ridisegnare lo spiazzo antistante l’ex stazione Alifana, diventato una vera e propria discarica a cielo aperto, situata nel centro storico, con il perdurare dell’emergenza. Naturalmente – continua – l’intervento va attuato immediatamente perché in quell’area i rifiuti non vengono prelevati dallo scorso dicembre dato che il prelievo fu saltato anche quando ci fu quello definito ‘il regalo di fine anno’ del sindaco. In quella occasione, mentre nei dintorni i rifiuti venivano prelevati, nell’area dell’ex stazione rimasero a terra e la protezione civile si limitò a interdire lo spazio apponendo un nastro rosso e bianco che, ovviamente, è subitoL'ex stazione alifana invasa dai rifiuti scomparso”. Di conseguenza il deposito di buste e sacchetti pieni di rifiuti è continuato cosicché, oggi, in quello spiazzo ce ne è una montagna. Un’indecenza da eliminare subito e non solo per Nicola Palmese. Da qui l’idea della petizione “che chiede – riprende l’ex segretario dei giovani pensionati – di rimuovere in maniera definitiva i cassonetti presenti nello spiazzo, perché fungono da richiamo per chi deposita spazzatura. Spostandoli in punti alternativi, così com’è stato fatto di recente in altre zone della città, questo non accadrebbe più dando respiro e ossigeno sia ai residenti che ai negozianti presenti in zona. Inoltre – aggiunge – si dovrebbe prevedere il riutilizzo pubblico dell’edificio sede della vecchia stazione. Ad esempio come ufficio turistico visto che lo stabile, d’epoca, è distante poco più di una decina di metri da Porta Napoli simbolo della nostra città”. Considerando la collocazione dello stabile,distante pochissimi metri sia da Porta Napoli che dal complesso monumentale della Chiesa dell’Annunziata e dalla zona a traffico limitato recentemente attivata in via Roma, ritenuta da sempre la prima via dello shopping aversano, l’idea di Palmese meriterebbe attenzione da parte di sindaco e giunta.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico