Aversa

Giocavano a carte sul lavoro, denunciati 5 operatori GeoEco

 AVERSA. Quando si dice l’incoscienza. Cinque giocavano a carte, mentre altri due erano seduti vicino, durante l’orario di lavoro, presso il cantiere di Aversa, in via Giovanni Gentile.

Sette operatori ecologici dipendenti del Consorzio GeoEco sono stati denunziati dal presidente dell’ente stesso, Isidoro Orabona, per interruzione di pubblico servizio. La segnalazione, presentata sotto forma di querela presso la stazione carabinieri di Aversa, “rientra – come dichiarato proprio da Orabona – in un nuovo modo di gestire l’ente. Più trasparenza e coerenza significa anche questo. Quando il caposquadra mi ha segnalato l’episodio non ho perso tempo nel pensare cosa fare”. Il presidente sottolinea anche che, sempre per quanto riguarda Aversa, si riscontra quotidianamente un’assenza del 25% per malattia. Un episodio che la dice lunga sull’abnegazione di alcuni dinanzi ad un’emergenza come quella che la città sta vivendo in queste settimane. Insomma, le colpe dell situazione attuale sono composte da una miriade di “sottocolpe” alle quali tutti, più o meno, abbiamo contribuito. Intanto, mentre continua lo smaltimento straordinario delle trecento tonnellate concesse da De Gennaro, scaglionato in tre giorni fino ad oggi, in città continuano a ripetersi incendi di rifiuti a macchia di leopardo. Da segnalare, tra i cinque della giornata di ieri, quello in viale Europa, nel piazzale antistante l’ufficio postale, dove, dopo l’intervento dei vigili, sul suolo è rimasto un liquido di colore rossastro di natura ignota. I fumi hanno provocato malori a diversi utenti. E’ probabile che si tratti di scarti di lavorazione di carrozzerie che sono presenti in zona numerose.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico