Aversa

Crisi, fuori le stanze degli assessori spariscono le targhe

AVERSA. Assessori dimessi, targhette sparite. Strana proporzione questa ma applicabilissima al comune normanno. La crisi delle poltrone sta coinvolgendo un po’ tutti.

Infatti, una mano “frettolosa” notte tempore ha fatto sparire le targhe affisse fuori le stanze di pertinenza degli assessori dimissionari. La foto, in particolare, si riferisce alla stanza occupata dall’assessore al bilancio Pasquale Diomaiuta, che appena poche ore dopo il suo (forzato) abbandono si è visto rimuovere la tarda. A questo punto, ci domandiamo se non ha fatto bene proprio l’assessore Dello Vicario che, a scanso di equivoci, la targa se l’è fatta inchiodare al muro! L’insostenibile leggerezza dell’essere, scriveva Milan Kundera, così come è la politica. Sei un “grande” finché siedi su una poltrona, “nessuno” quando ti viene tolta. Poveri assessori nostrani: chi si batte per un altro assessorato, chi non vuole perdere quello che ha, chi invece vuole di più ed ancora di più. Intanto? Qualche “serpe in seno” ha fatto meglio di tante parole. “Siete andati via? Tanto per farvelo capire vi togliamo pure le stanze”. Vero, allora,il detto “ama tutti, fidati di pochi e non fare torto a nessuno”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico