Sant’Arpino

Elezioni, PdCI si allea con Di Santo

I giovani del PdCI con il segretario nazionale Oliviero DilibertoSANT’ARPINO. “La nostra cultura, i nostri ideali, le nostre aspirazioni il progetto che abbiamo in mente ci fanno per forza di cose essere antitetici all’amministrazione Savoia.

E’ per questo faremo tutto quanto nelle nostre possibilità per mandare a casa questa triste esperienza di governo locale che ha enormemente depauperato dal punto di vista socio-politico la comunità santarpinese”. Così come era apparso chiaro sin dall’assemblea costituente dell’11novembre scorso, il Partito dei Comunisti Italiani di Sant’Arpino fa una scelta di campo ben precisa e si pone in netta antitesi all’attuale esecutivo cittadino. “Come già emerso a chiare lettere durante i lavori che hanno portato alla nascita della nostra sezione – dichiara in una nota a nome dell’intero gruppo dirigente, il segretario Raffaele Copertino i Comunisti Italiani di Sant’Arpino sono contro il modo di fare politica dell’attuale amministrazione, che ha completamente stravolto quella che dovrebbe essere una normale vita democratica. La politica deve essere sinonimo di discussione, di confronto, ma purtroppo da quando sono al potere questi signori non c’è stata più la possibilità di essere partecipi della vita amministrativa di Sant’Arpino. C’è stato un forte, e al tempo stesso preoccupante, accentramento del potere nelle mani di poche persone che hanno negato la possibilità di una giusta distribuzione delle varie responsabilità, finendo con l’isolare intelligenze e soggetti che avrebbero voluto dare il proprio contributo. Quindi il PdCI, che fa della partecipazione e del coinvolgimento democratico la propria ragion d’esistere, crede fortemente nel nuovo progetto politico di “Alleanza Democratica per Sant’Arpino”, al quale darà il proprio contributo in ogni forma. Ci sentiamo parte di questa esperienza e crediamo che essa possa rappresentare l’unica possibilità per riportare al centro della vita pubblica i problemi della collettività che in questi anni sono stati sacrificati per gli interessi dei pochi. È necessario che l’amministrazione comunale torni ad essere vicina ai cittadini, ascolti, comprenda le istanze che da essi provengono e decida secondo quanto vuole realmente il popolo. Crediamo che tutto questo non sia una chimera bensì un obiettivo che potrà essere raggiunto con una sana politica, e siamo altrettanto convinti che Alleanza Democratica abbia cominciato col piede giusto scegliendo quale candidato alla carica di sindaco Eugenio Di Santo, che da sempre fa della politica un servizio a vantaggio della comunità di Sant’Arpino”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico