Orta di Atella

Ritorna la “puzza” ad Orta di Atella

allarme puzzaORTA DI ATELLA. La puzza si ripresenta ad Orta di Atella. Non parliamo di quella, oramai “familiare” dei rifiuti che giacciono per strada, ma di quella “strana” che si inizia ad avvertire nelle ore serali.

Lo scorso 13 ottobre il Comune di Orta di Atella, con apposito provvedimento del sindaco Salvatore Del Prete, ordinava la chiusura della ditta Eurocompost (appartenente al settore di trasformazione di deiezioni animali, in particolare quelle avicole, come la pollina, derivante dalle galline, in concime organico come fertilizzante agricolo), oggetto di proteste da parte dei cittadini per la puzza nauseabonda che si avvertiva in orari notturni. L’amministrazione comunale, su interessamento del primo cittadino e dell’assessore all’Ambiente, Salvatore Patricelli, aveva interpellato l’Asl Ce2, l’Arpac e i carabinieri per le opportune verifiche, a seguito delle quali emergeva che gli odori erano riconducibili al mancato funzionamento degli impianti di depurazione dello stabilimento. Oggi, a distanza di alcuni mesi, dei cittadini ci segnalano di avvertire nuovamente la famigerata “puzza”. “Non sappiamo se provenga nuovamente dell’Eurocompost o da qualche altra fonte, speriamo soltanto che non si ricominci con quella storia”, ci scrivono.

Articoli correlati

Puzza notturna, il Comune ordina chiusura Eurocompost di Redazione del 17/10/2007

Puzza notturna, cittadini protestano davanti all”Eurocompost di Antonio Taglialatela del 10/10/2007

Puzza notturna, Legambiente dall”Eurocompost di Redazione del 8/10/2007

La Eurocompost si riserva di chiedere i danni al Comune di Redazione del 26/09/2007

Il Consiglio Comunale ha affrontato il problema “puzza” di Antonio Taglialatela del 12/09/2007

Allarme puzza, i cittadini ricorrono ai Noe di Redazione del 3/09/2007

Puzza notturna, residenti chiedono intervento del Comune di Antonio Taglialatela del 23/07/2007

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico